Una vacanza per staccare la spina

Viticcio - Isola d'Elba (LI)Voglia di prendersi una vacanza? Non solo dal lavoro ma anche da telefonini, computer e chi ne ha più ne metta? Sempre più hotel danno la possibilità di essere sempre collegati, in qualunque parte del mondo, ma ogni tanto trovare un luogo dove non c'è campo è un modo per liberarsi per un po' da quegli aggeggi elettronici che utilizziamo già così tanto durante l'anno, figuriamoci in vacanza. Ecco allora qualche meta dove poter staccare la spina in tutti i sensi.

Boutique Hotel Ilio situato a Capo Sant'Andrea, all'Isola d'Elba. Vietato portare cellulari, palmare, e qualsiasi cosa tecnologica. Questo paradiso è difficile da raggiungere, ma il risultato sono proprio questi incantevoli alberghi dove i soggiorni diventano deliziosi momenti di paradiso. 

Potrai dormire in una canera a bolla, ai piedi di una foresta di querce ad Allauch, piccola cittadina in Provenza a 12 chilometri da Marsiglia. Per una notte tornerai un bambino avrai la sensazione di essere più vicino alle stelle e all'interno della camera si trova anche un telescopio.

Sull'isola di Leviä Petäjä, in Lapponia, potrai vivere un'esperienza unica a  "Paratiisi" che si trova al centro del lago. Potrai partecipare ad un corso di sopravvivenza, per imparare abilità antiche, che potrebbero sempre tornarti utili un giorno. Quali? Accendere un fuoco anche se la legna è bagnata, procacciarsi cibo e acqua, preparare un accampamento temporaneo.

Per una passeggiata tra la filosofia e la natura vai a Costa Navarino, nella regione greca della Messinia nella parte sud occidentale del Peloponneso, che propone le Passeggiate Filosofiche.

Se infine vuoi allontanarti proprio da tutto e da tutti vai in una vera casbah tradizionale,  a Ouarzazate, dove si trova Dar Ahlam, da cove potrai partire alla scoperta della valle del Draa a dorso di un dromedario. Qui non c'è telefono, non c'è reception e non ci sono orari. Solo le infinite dune e le verdi oasi.


13/07/2012 09:00:00
Autore: Melania Guarda Ceccoli

comments powered by Disqus