Etretat, gioiello tra le falesie

etretatSituato nel dipartimento della Senna Marittima e affacciato direttamente sul Canale della Manica, il piccolo villaggio di pescatori di Etretat è una delle mete turistiche più rinomate della Costa d’Alabastro. Famoso soprattutto per le sue spiagge di ciottoli, sovrastate dalle bianche e maestose falesie di gesso a strapiombo sul mare, il villaggio di Etretat offre ai visitatori panorami e spettacoli naturali mozzafiato tali da ispirare pittori, scrittori e artisti di ogni epoca e luogo che ne hanno dipinto, narrato e cantato le bellezze. Qualche nome per tutti: Claude Monet, Maurice Leblanc e Guy de Maupassant. Non è un caso quindi che la scogliera di Etretat è stata inclusa tra i simboli della Normandia. Il paesino sorge tra due falesie: la Falesia D’Amont e la Falesia d’Aval entrambe visitabili grazie a due percorsi che si snodano dalla spiaggia. Dalla Falesia d’Aval è possibile ammirare il Manneporte, un maestoso arco naturale alto circa 90 metri. Sempre qui la leggenda racconta che ci sia una grotta segreta dove, in un racconto di Maurice Leblanc, Arsenio Lupin nascondeva i suoi tesori.  In cima alla Falesia d’Amont, invece, si trova la Cappella di Notre-Dame de la Garde. Il paese è un pittoresco e colorato miscuglio di casette di pescatori, ricco di fiori tanto da essere stato eletto, durante un concorso, “città fiorita”. Si consiglia anche una visita alle Halles, il mercatino coperto, interamente realizzato in legno e risalente al 1926, dove si possono acquistare prodotti tipici locali e regionali. Da non perdere, infine, la romantica passeggiata lungo il Perrey, una sorta di lungomare dove poter sorseggiare un caffè sulle ‘caloges’, vecchi pescherecci trasformati in caffetterie.


Cliffs of Etretat in France


28/08/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus