Cisternino: per vivere la Puglia nella magia dei suoi borghi

La città, in provincia di Brindisi, è costruita in modo scenografico su una terrazza di gesso della Murgia orientale, che domina la Valle d'Itria. Cisternino vanta origini messapiche e ha avuto diverse dominazioni, dai Romani agli Svevi ai Borboni.

Il centro storico ha mantenuto nei suoi quattro quartieri di Bere Vecchie, Scheledd, u Pantene e Isule, l'antico fascino orientale in un labirinto di strade coperte da piccoli archi, con le case bianche una accanto all’altra, i balconi e le scale esterne che si affacciano sui cortili.

Al centro dei quattro quartieri spicca Piazza Vittorio Emanuele, con la splendida Torre dell'Orologio ma il cuore del centro storico è il quartiere Isule: qui si può ammirare un’imponente torre quadrangolare, costruita in epoca sveva come punto di avvistamento strategico su tutta la valle. Merita una visita la Chiesa Madre di S. Nicola, di origine romanica ma ampliata in epoche successive, con la preziosa Madonna del cardellino, una scultura del 1500 di Stefano da Putignano.

Vasta è l’offerta di specialità alimentari e prodotti artigianali. Tra quelli tipici, troviamo le salsicce, la carne bovina, le bombette e i gnummeredde, il piatto più tradizionale a base d’interiora di agnello da gustare direttamente nelle macellerie del centro storico. Qui è anche possibile chiedere della carne arrostita subito dopo averla scelta dal bancone.

Il centro storico ha un assetto architettonico armonioso ed omogeneo e la città si distingue per la sua facile accessibilità e la buona gestione del traffico, che permettono di visitare il centro storico a piedi. 

 


04/10/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus