Sutera: una piccola citta' dal grande potenziale turistico

suteraSituata sulla montagna di gesso del Monte San Paolino, questa graziosa città siciliana ha conservato le sue strutture originali ed è la testimonianza del passaggio della cultura araba. Le case poste una accanto all'altra, i resti di una moschea e le strade nella roccia vulcanica e gesso ne conservano intatti i resti.

Le chiese da visitare sono quelle di Sant'Agata, la chiesa del Carmine con la splendida Madonna in marmo e il santuario di San Paolino sulla cima della roccia. Da non mancare è la tappa ai quartieri di Rabato e Rabatello. Il presepe vivente che si ripete ogni anno nel quartiere arabo di Rabato, vede gli attori e gli antichi negozi far tornare in vita le tradizioni artigianali locali.

Vale la pena fare una gita nella zona delle rovine della fortezza, tra il paesaggio maestoso e i numerosi reperti archeologici. La città è immersa in un territorio di grande interesse e fascino, che beneficia della complementarietà e della continuità che esiste tra il centro e le zone circostanti, così come dell'autenticità degli antichi quartieri.

Il paesaggio cambia a seconda delle stagioni, verde nei mesi invernali e primaverili, più arido nei mesi estivi. Durante le feste religiose la popolazione scende in strada per festeggiare con processioni, fuochi d'artificio e fiere.

Le feste principali avvengono in occasione di Natale, Pasqua e ad Agosto con San Onofrio. Sutera sta sviluppando la propria offerta turistica in una prospettiva sostenibile. Per questo, ha ricevuto la "Bandiera Arancione" dal Touring Club Italiano che le riconosce la qualità turistica e ambientale.


05/10/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus