La Tofana di Rozes (Dolomiti)

10-11-2007 tofana rozes lagazuoi 133Le Tofane sono un gruppo di montagne nelle Dolomiti italiane, a ovest di Cortina d'Ampezzo, in provincia di Belluno. La maggior parte delle Tofane si trovano all'interno del Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo.
La Tofana di Rozes è una delle cime più alte (3.225 m), scalata la prima volta da Paul Grohmann con le guide alpine locali nel 1864.

Le Dolomiti si sono formate circa 60 milioni di anni fa, a causa della collisione del continente africano con quello europeo. Le Tofane sono costituite in gran parte dal tipo di roccia dolomitica risalente al Triassico superiore. 

Un sistema di funivia le collega a Cortina, dopodiché rimane solo una breve distanza a piedi, dalla funivia fino alla cima. In alternativa si trovano due vie ferrate che possono essere utilizzate una di seguito all’altra, per arrivare alla Tofana di Mezzo. Tutti i percorsi sono abbastanza semplici e non richiederebbero attrezzature o esperienza particolari, anche per la mancanza di complicazioni o zone molto esposte, se non fosse per il tempo di percorrenza che risulta piuttosto lungo e che richiede impegno fisico e condizioni meteo favorevoli. Tra le vie ferrate si possono scoprire anche gallerie della prima guerra mondiale per le quali sono disponibili a valle guide e documenti storici.
Proprio durante la prima guerra mondiale le Tofane furono il campo di battaglia di scontri tra le forze austriache e le forze italiane. La linea del fronte attraversava proprio queste montagne. Oltre alle ferrate ci sono numerosi percorsi normali ben segnalati e molto interessanti per gli amanti del genere.

D’estate la zona molto frequentata da turisti alpinisti e amanti del trekking. Meraviglioso il panorama estivo che permette di godere appieno delle peculiarità delle montagne. D’inverno le Tofane offrono una zona sciistica attrezzata con tre seggiovie e varie piste di diversa difficoltà, tra cui una pista nera. Ideale per lo sci mattutino, soprattutto le piste per bambini e principianti che sono nella parte più bassa, poco luminosa nel pomeriggio e molto fredda dopo le 13 se il tempo non è buono. Le piste di difficoltà maggiore si trovano più in alto e rimangono esposte al sole per qualche ora in più. Nei mesi primaverili si continua a sciare nella parte alta, dai 2500 m ai 2800 m e, negli anni più fortunati, si può continuare fino alle prime settimane estive.

Tra i rifugi troviamo il Rifugio Pomedes, il Rifugio Angelo Dibona, il Rifugio Duca d'Aosta e il Rifugio Giussani.
Per i pernottamenti e i ristoranti ci si deve spostare verso Cortina, dove si troverà la famosa accoglienza del posto, ormai nota in tutto il mondo. Da soluzioni a due stelle, economiche ma ben attrezzate, a hotel 4 e 5 stelle, per una vacanza di lusso.

09/12/2012 09:00:00
Autore: A.V.

comments powered by Disqus