Vacanze in Val Comelico

Lamon (Belluno) - Trees and snowLa Val Comelico, conosciuta come la "Valle dei Fiori" già “cantata” da Giosuè Carducci, è immersa nella natura variegata del Veneto.

Sede naturale di verdi boschi, torrenti, e laghetti è sormontata dalle Dolomiti; tutte le fonti di orgoglio per questa zona che hanno contribuito al lancio del turismo in Val Comelico.

Le città hanno una lunga tradizione di lavorazione del legno, infatti, si trovano molti oggetti di squisita bellezza, creati artigianalmente, e di grande valore, che possono essere acquistati come ricordi di fughe e vacanze in questo posto magnifico.

Il gruppo del Popera a nord delle Dolomiti e quello di Brentoni a sud, nella soleggiata Val Comelico circondano i bacini dei fiumi Piave e Padola e comprendendo cinque comuni, mete ideali per vacanze invernali ed estive in nome di aria pura e salubre.

Santo Stefano di Cadore, San Pietro e San Nicolò, offrono ancora una natura selvaggia e vibrante, un rifugio per le vostre vacanze esclusive piene di tranquillità e di una bellezza unica.

Le Montagne in Val Comelico sono esattamente questo, una terra, dove una miriade di elementi coesistono in modo magico.

Caratteristica più importante della valle è, in effetti, il ​​suo paesaggio lussureggiante, fiorente con gli animali e la vegetazione, prati vasti e boschi immensi.

Tutto ciò da, a ogni stagione una diversa aura, sia si tratti del manto nevoso in inverno, o della luce del sole, brillante in estate.  Una natura ancora incontaminata, come avviene in particolare in Val Visdende e Valgrande, due fette di paradiso per le vostre vacanze in Val Comelico.

L'estate è ideale per passeggiate attraverso le torbiere di Danta, con il giardino botanico di Candido e molte specie di animali e piante che si possono scorgere in lontananza.

In inverno si aggiunge qualcos'altro, sciare sulle migliori piste e pattinare sul ghiaccio.

Partecipare al "Maskarade", il carnevale locale che ha il "Matazin" - o giullare, come personaggio principale, è molto raccomandato se si vuole approfondire ulteriormente la storia e le tradizioni della Val Comelico.

 


26/12/2012 09:00:00
Autore: Nicolina Leone

comments powered by Disqus