Breuil - Cervinia

CerviniaBreuil - Cervinia, questo è il nome completo della celebre località valdostana che si trova in Valtournenche. Breuil è il nome che il piccolo paese porta da sempre ed è di chiara origine francese come quasi tutti i toponimi della regione, Cervinia invece fu coniato in epoca fascista quando occorreva italianizzare ogni vocabolo ed è dovuto al fatto che il villaggio sorge sulle pendici del Cervino. Il turismo giunse qui già a fine Ottocento, quando i temerari alpinisti di allora si avventuravano nella scalata del celebre monte, poi nel XX secolo con l'affermarsi dello sci alpino, Cervinia divenne il luogo ideale dove preparare piste e installare i primi impianti di risalita moderni. A partire dal secondo dopoguerra funivie, seggiovie e skilift si sono moltiplicati fino a raggiungere Plateau Rosa, il ghiacciaio del monte a oltre 3.500 metri di quota che già si trova in territorio svizzero e dove è possibile praticamente sciare tutto l'anno. Sono solo poco più di 700 gli abitanti di questo villaggio che si trova a oltre 2.000 metri di altitudine, eppure questa è una delle mete più note per il turismo invernale. Tutto qui è pensato per rendere il soggiorno il più agevole e divertente possibile a iniziare dalle infinite possibilità di cimentarsi sulle piste che sono riunite in un comprensorio, il Matterhorn Ski Paradise, insieme a quelle svizzere della vicina Zermatt e delle altre località della Valtournenche. Qui è possibile praticare ogni tipo di sport invernale cimentandosi nello snowboard anche nell'Indian Park, lo sci di fondo e poi il chilometro lanciato, l'adrenalinico eliski e ovviamente i fuoripista per i più esperti. Si può pattinare sul ghiaccio naturale, provare l'emozione dell'arrampicata sulle cascate gelate o andare a passeggio tra i monti con ai piedi le racchette. Cervinia però non è solo sport invernali offre un'ampia scelta di attività anche durante il periodo estivo permettendo di praticare mountain bike, equitazione e parapendio. Chi invece preferisce il relax può provare l'emozione di giocare a golf sul green più alto d'Europa. E nei momenti di tempo libero la località propone lo shopping nei piccoli e caratteristici negozi, discoteche, pub e locali vari dove trascorrere serate in allegria. Chi invece cerca non solo il relax, ma anche il benessere può trovare anche una spa dove ritemprarsi e coccolarsi. Naturalmente non deve mancare in un soggiorno montano il gusto di assaggiare piatti genuini e così è d'obbligo sedersi al tavolo di qualche ristorante per un piatto di polenta al forno, una gustosa fonduta e tanti salumi affumicati come la mocetta. Per quel che riguarda le strutture ricettive vere e proprie a Cervinia non c'è che l'imbarazzo della scelta: si può scegliere un lussuoso cinque stelle, alberghi meno pretenziosi, ma anche bed & breakfast, agriturismi o optare per l'assoluta libertà di movimento con l'affitto di un appartamento. E chi invece va alla ricerca di un poco di cultura? Non manca neppure quella. C'è da vedere l'antica capanna Luigi Amedeo di Savoia che sul finire dell'Ottocento venne posta in quota come rifugio e il Museo del Cervino. Chi sale sul Plateau Rosa invece può visitare il museo del Lavoro per comprendere come furono costruiti gli impianti di risalita quasi ottanta anni fa.

Ed ecco una splendida immagine interattiva da http://www.360cities.net/
Clicca sull'immagine per accedere alla versione interattiva


31/01/2013 09:00:00
Autore: A.V.

comments powered by Disqus