Scozia: viaggio on the road nelle terre di Highlander

Highlands Scotlanddi Laura Tirloni - Le Highlands rappresentano il vero simbolo della Scozia, la parte più caratteristica e autentica. Sono terre di eroi leggendari popolate da imponenti montagne, fitte foreste, laghi infiniti e vallate solitarie. Terre per lo più disabitate dove può capitare di guidare per ore immersi in una natura da favola, costantemente battuta dal vento, con un clima estremamente mutevole e capriccioso. L'area è in generale così vasta e articolata che molti programmano di visitarla in più viaggi.

Uno dei luoghi più caratteristici delle Highlands è il ben noto Loch Ness, il lago reso famoso dalla leggenda del mostro “Nessie” che vive nascosto nelle sue acque nere, ricche di torba, e che alcuni giurano di aver visto emergere, con loro sommo spavento. Sulla sponda occidentale del lago si delinea il tetro profilo delle rovine del Castello di Urquhart, che da alcuni documenti storici pare esistesse già prima del XIII secolo. Nella stessa regione troviamo Inverness, il centro più importante delle Highlands. La città è dinamica ma ordinata ed è la zona fluviale a costituire il maggiore punto di interesse. Da qui si diramano infatti le crociere e le gite in barca lungo il Loch Ness e il Moray Firth, il fiordo più esteso della Scozia, nelle cui acque abita una colonia di delfini avvistabili un'ora prima dell'alta marea. Di un certo interesse è anche il Cawdor Castle, il fiabesco castello, tutt'oggi abitato, in cui Shakespeare avrebbe ambientato l’uccisione di Duncan nel suo Macbeth. Immancabile una visita a Fort George, una delle fortificazioni militari più belle d'Europa, risalente al 1747. Oggi museo dedicato alle armi, offre una vista unica sul paesaggio marino.

Inverness British Legion Pipe Band drummersSpostandosi verso la spettacolare costa occidentale di Wester Ross, il litorale si riempe di fiordi, insenature e penisole, un infinito succedersi di lochs marini spazzati dal vento e da frequenti intemperie che rendono il paesaggio tormentato e decisamente spettacolare. Cittadine come Ullapool, Gairloch e Laide sanno accogliere con le loro tipiche casette bianche in riva al mare. Scenari di una quiete a tratti malincona che smuove dentro. 

Se avete ancora tempo non mancate l'isola di Skye (Ebridi interne) che delizia con le sue pareti di basalto colonnare e i Cuillins, la famosa catena di montagne nere, selvagge ed appuntite. Un'antica leggenda racconta che le aguzze rocce sarebbero uomini pietrificati dagli dei per aver osato credersi superiori. La costa è molto frastagliata e la natura prospera indisturbata. Non è infatti raro incontrare foche, aquile e lontre. Sull'isola si trova anche la distilleria del pregiato whiskey Talisker. Ne basterà un solo goccio per riscaldare ogni cuore, assicurato!


 


 


 


 

 


09/07/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus