Madrid: viaggio nella citta' della movida e molto altro

Museo del Pradodi Laura Tirloni - Madrid, capitale della Spagna, è una città che affianca comode e moderne infrastrutture a un grande patrimonio artistico e culturale, derivante da secoli di storia appassionante. Queste caratteristiche, unitamente all'entusiasmo di una società intraprendente e aperta, solare e accogliente, hanno fatto di questa città una delle grandi capitali del mondo occidentale.

La nostra visita parte dalla Madrid degli Asburgo, a Plaza Mayor, dove troviamo il Palazzo Reale risalente al XVII secolo, che unisce barocco a classicismo. A pochi passi da Plaza Mayor incontriamo Plaza de Oriente, il Teatro dell'Opera e la Catedral de Nuestra Señora de la Almudena, principale luogo di culto cattolico di Madrid, dedicato a la Virgen de la Almudena, patrona della città. Soffermiamoci quindi ad ammirare i Jardines Sabatini, parco monumentale di indubbio interesse storico-artistico per proseguire fino a Plaza Puerta del Sol, con la statua in bronzo del "oso y el madrono" (l'orso e il corbezzolo), simbolo araldico della citta’. La piazza è circondata da un'elegante zona commerciale da cui si dirama il Viale dell'Arte, così chiamato per la presenza di musei, palazzi e splendidi giardini. Si possono ammirare anche l'edificio del Banco de España, il Palazzo delle Telecomunicazioni e la Fuente de Neptuno, splendida fontana in marmo bianco dedicata al Dio del mare. Proseguendo ancora giungiamo a Plaza de Cibeles dove troviamo la Fuente de Cibeles, fontana dedicata alla dea simbolo della terra, dell'agricoltura e della fecondità, che vediamo su di un carro tirato da leoni. A pochi metri la Puerta de Alcalà, uno dei monumenti più significativi della città. Vale la pena anche addentrarsi nel cosiddetto “Broadway madrileño”, intrattenendosi lungo la Gran Via, con i suoi edifici storici, i numerosi negozi, le sale cinematografiche e dei musicals. Giunti a Plaza de España troviamo il monumento dedicato a Miguel Cervantes e più avanti il Templo de Debod, un tempio dell'antico Egitto posto a fianco del Paseo del Pintor Rosales (Parque del Oeste), su un colle dove si trovava il Cuartel de la Montaña, teatro di un sanguinoso episodio durante la guerra civile spagnola.

MADRID (07/02/2013): Catedral de Santa María la Real de la Almudena.Madrid è anche una città d'arte che conta più di 60 musei. Tra questi imperdibili sono sicuramente il Museo del Prado, una delle pinacoteche più prestigiose del mondo, il Centro Nazionale d'Arte Reina Sofía, un vero concentrato di arte contemporanea spagnola con opere di Picasso, Salvador Dalí, Joan Miró e Juan Gris e il Museo Thyssen-Bornemisza, con circa 800 quadri che spaziano dalle opere dei maestri fiamminghi ai movimenti avanguardisti. 

Girando per la città ci si rende subito conto dell'abbondanza di spazi verdi. Madrid offre, infatti, grandi parchi e giardini curati nel dettaglio come il Parco del Buen Retiro, luogo di svago prediletto dei re spagnoli, il Parco Juan Carlos I e la Casa de Campo, principale polmone verde della città al cui interno si trovano lo Zoo, il Parco divertimenti, il Teleférico (che congiunge Casa de Campo con il Parque del Oeste) e la Venta del Batàn, sede delle corride prima di Plaza de Toros de Las Ventas, la più importante arena della Spagna, che si trova nella parte est di Madrid, nel quartiere di Salamanca.

Come tralasciare infine la Madrid dello svago e delle iniziative culturali anche per quel che riguarda l'animata atmosfera notturna, importante motivo di attrazione della capitale spagnola. Ma la movida madrilena non ha solo un valore di puro divertimento. I madrileni amano tirare tardi, stare per strada, mangiare e bere come rito conviviale che spesso si protrae fino a notte tarda. Per tutto questo e altro ancora, visitare Madrid è un'esperienza coinvolgente, un'avventura che incarna il perfetto connubio tra cultura, storia, architettura e piaceri della vita. Può un viaggio offrire di più?


03/07/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus