Avignone, la sontuosa citta' dei Papi

Avignone

Di Laura Tirloni - La città di Avignone, nella Francia meridionale, è un vivace centro artistico e culturale, e deve la propria fortuna al fatto che nel 1309 la Santa Sede fu trasferita da Roma, proprio lì su decisione di Papa Clemente V. Negli anni in cui fu sede papale, Avignone attraversò un periodo di grande fermento e crescita culturale come testimoniano le opere di numerosi artisti quali il famoso pittore Simone Martini, i cui dipinti sono esposti nel Museo Petit Palais insieme a quelli di artisti italiani quali il Botticelli e Taddeo di Bartolo. Ma questa è' anche la città in cui, nella romantica Chiesa di Santa Chiara, il nostro amato Petrarca incontrò Laura e se ne innamorò perdutamente.

Il centro storico di Avignone è circondato da mura medievali costruite nel 1403. Ciò che colpisce subito della città è la maestosità del Palazzo dei Papi, che testimonia proprio la centralità del ruolo rivestito dalla città tra il 1309 e il 1377. L’edificio, uno dei dieci monumenti più visitati di Francia, è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO insieme al ben noto Ponte di Saint Bénezet, risalente al XII secolo. Il Palazzo si intravede già da lontano, imponente da sopra la collina. La sua costruzione venne avviata nel 1316 e poi portata avanti con i papi successivi e per le sue dimensioni risulta il più grande palazzo gotico dell'intera Europa. Ovviamente da non perdere una visita al suo interno. Se si desidera una splendida panoramica dell'intera città il luogo migliore è invece Rocher de Doms, fastoso giardino sul Rodano, che offre una vista unica. Il ponte di Avignone, Pont St-Bénézet è, se possibile, ancora più famoso della residenza papale. Posto sul fiume Rodano, un tempo rappresentava il punto di collegamento con la località di Villeneuve-lez-Avignon. Costruito tra il 1177 e il 1185 è stato più volte danneggiato, ricostruito e spazzato via da una piena del Rodano nel XVII secolo. A lato si trova una piccola chiesa, Chapelle St Nicolas, in stile gotico-romanico. Il tutto costituisce senza dubbio uno dei luoghi più romantici di tutta la Francia. Da provare!

La cattedrale di Avignone è invece una struttura in stile romanico risalente al XII secolo, la cui torre è sovrastata dalla Statua dorata della Vergine. All'interno si trova il mausoleo di Papa Giovanni XXII, considerato un vero capolavoro dell'arte gotica.

Ad Avignone non mancano, ovviamente, interessanti musei: il Museo Calvet, con collezioni di manufatti egiziani, greci e romani. Il Museo Angloadon ospita un'ampia collezione di dipinti contemporanei tra cui un Van Gogh. Infine, il Museo Lapidaire, che espone sculture romane che vanno dalle origini della città, fino al medioevo.

Per chi volesse dedicarsi ad attività più leggere e piacevoli come ad esempio un po' di shopping è possibile passeggiare nella zona pedonale Joseph Vernet e San Agricol, il distretto di La Balance e il grande viale di rue de la Repubblique o Corso Jean Jaures. Lungo le strade si possono ammirare giardini, cortili, accoglienti ristorantini e bistrot, che fanno di Avignone una meta ideale per un romantico e rilassante soggiorno. Se pianificate una visita a Luglio aspettatevi una Avignone affollata per il rinomato Festival annuale, che dura per tre settimane e ospita aspiranti attori ed amanti dell'arte da tutta Europa.


 


 


16/07/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus