New Orleans, nella patria del jazz

Di Laura Tirloni - Nonostante gli ingenti danni causati dal violento uragano Katrina del 2005, New Orleans ha ormai pienamente ritrovato il suo spirito e quell’atmosfera magica che l’ha sempre contraddistinta come la città più affascinante degli Stati Uniti. La sua immagine è strettamente legata al fiume Mississippi, al popolo nero d’America, al jazz, al perfetto mix di elementi inglesi e francesi. Il luogo più conosciuto e amato della città è senza dubbio il French Quarter, un museo di storia a cielo aperto, nonché patria dei creoli, i discendenti dei coloni francesi e spagnoli che abitavano in origine queste terre. Il quartiere incarna la perfetta miscela di architettura francese, spagnola, creola e americana, con i pittoreschi edifici bassi in stile coloniale, i balconi in ferro battuto e le splendide ville in stile vittoriano. Le vivaci Bourbon Street, Jackson Square e Royal Street, sono animate sia di giorno che di notte, quando la musica avvolge ogni cosa.

Sour Mash Hug Band - New Orleans Jazz on the Street

Fate una sosta al Café du Monde, uno dei più rinomati di New Orleans. Per gli appassionati del mondo coloniale del Settecento il Pitot House Museum è il luogo ideale. Di un certo interesse anche la restaurata Edgar Degas House, l'edificio che fu abitato dal grandissimo pittore francese tra il 1872 e il 1873. Il Central Business District è un quartiere ad alta densità di hotel, locali, musei e gallerie d’arte che sa offrire un ottimo intrattenimento. Concedetevi anche una passeggiata lungo la Uptown, zona residenziale e il Garden District, noto per le splendide case in perfetto stile vittoriano. Per chi invece si diletta in esoterismo, il Voodoo Spiritual Temple propone incontri e dimostrazioni sui poteri curativi della natura. Provate a esplorare la città a bordo degli Streetcar, i tipici tram che, come il rinomato St Charles (20 chilometri di rotaie) coprono le principali aree della city.

New Orleans streetcar

Un modo alternativo di conoscere e vivere New Orleans è anche quello di salire a bordo dei battelli, come il Natchez, molto simili a quelli che nel lontano 800 solcavano il fiume Mississipi lasciando dietro di sé scie di vapore, con tanto di sottofondo musicale live ovviamente.

New Orleans: Last Authentic Mississippi River Steamboat  (EXPLORED)

Infine non disdegnate una visita ai cimiteri, veri pezzi di storia. Il più antico è quello di St. Peter's, risalente al 1721, e ci sono anche tour organizzati che potranno guidarvi.

Ma questa è solo una parentesi, perchè New Orleans è in realtà una città viva, vibrante ed emozionante, un luogo senza eguali al mondo. Una città vivace ma allo stesso tempo malinconica e mutevole. Con un cuore estremamente dolce.

 


11/10/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus