Helsinki, la maestosa citta' verde

Di Laura Tirloni - Posta su una penisola e affacciata sul mare, la capitale della Finlandia appare subito come una metropoli a misura d'uomo, pacata e mai caotica. Da sempre oggetto di contesa tra svedesi e russi, è circondata da splendidi paesaggi, con una costa frastagliata, isole che la lambiscono e suggestive baie, che d'estate rimangono illuminate dal sole, quello famoso di mezzanotte. In parte monumentale e maestosa, in parte moderna e innovativa, Helsinki deve questa sua doppia identità da un lato alla dipendenza culturale e politica dalla Russia, dalla quale si è affrancata nel 1918,  dall'altro alla creatività e voglia di sperimentare dei suoi architetti. Alvar Aalto, tra i più conosciuti nel mondo, è esponente del 'funzionalismo radicale', che vede l'architettura come strumento al servizio della persona e delle sue necessità. L'aspetto monumentale della città deriva dallo stile impero delle sue costruzioni, che risalgono all'epoca degli zar. A causa di un grave incendio Helsinki fu, infatti, rasa al suolo nel 1827 e ricostruita per ordine dello zar Nicola I; il che ne spiega l'impronta russa. Helsinki è una città tutta da scoprire, vivace di giorno e frizzante la notte. E' ricca di magnifici edifici, musei, ristoranti e locali che sanno intrattenere, ma è anche una città verde: parchi, foreste e viali alberati occupano ben il 30% della sua superficie, creando uno splendido contrasto con il bianco del granito degli edifici. Il porto resta un luogo fondante per la città, con l'affascinante via vai dei traghetti.

Suomenlinna beach - Helsinki

In inverno, uno spesso strato di ghiaccio ricopre l'intera baia fino all'isola della fortezza di Suomenlinna, dichiarata patrimonio umanitario dall'UNESCO, mentre in estate, le stesse acque luccicano sotto un sole perenne. Un elemento che fa quasi parte dell'architettura urbana è la luce, che nel suo continuo mutare dona un aspetto cangiante a ogni cosa e d'estate è presente per ben diciannove ore! Esplorando la città s'incontra la Piazza del Senato, in stile neoclassico, circondata da imponenti edifici istituzionali. A nord, la splendida Cattedrale di Uspenski, la più grande chiesa luterana dell'intera Scandinavia, mentre a sud, gli edifici risalenti al XVIII secolo, tra cui il palazzo della Nobiltà, in perfetto stile rinascimentale, il palazzo della Guardia, e la casa in pietra più antica di Helsinki.

Helsinki, Finland.

Il centro città ospita la stazione ferroviaria e degli autobus, le vie dello shopping quali la Aleksanterinkatu e la Esplanadi; ad ovest il teatro svedese in legno, a est la fontana con la statua della Fanciulla del mare, simbolo di Helsinki. Per gli amanti dell'Art Nouveau si consiglia una visita al quartiere di Katajanokka, area costiera di lusso. Da non perdere anche il Museo Nazionale e il Teatro Nazionale, il viale Pohjoisesplanadi, la libreria Akateeminen e la Casa Finlandia. Una passeggiata a piedi nell'elegante quartiere di Eira sarà altrettanto appagante. Anche la chiesa di Temppeliaukio, ricavata nella roccia, è un interessante esempio di architettura moderna finlandese. Da visitare poi l'avveniristico Museo d'Arte Contemporanea Kiasma.

Helsinki è una città che esprime uno stile di vita semplice ma ben organizzato, con un'ottima qualità di vita. Meta ideale anche per chi viaggia con prole. Dopo un soggiorno in Finlandia si può sperimentare qualche difficoltà di riadattamento alla nostra realtà di vita, più caotica e chiassosa. In questo e altro Helsinki rappresenta un modello da imitare. Intanto, è una città che si fa amare, senza alcuna difficoltà.


13/10/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus