Giamaica - Il ritmo sensuale dei Caraibi

 

Di Laura TirloniUn reggae suonato da un rasta con il tam, il cappello di lana rosso, verde e giallo oro; spiagge bianche, acque cristalline, palme e lo spirito, quello giusto. Siamo in Giamaica, un'isola speciale, dove è possibile ammirare aree naturalistiche incontaminate, godersi scenari paradisiaci e farsi avvolgere da un'atmosfera unica. Fa parte del gruppo delle Grandi Antille ed è da visitare sia lungo la splendida costa, che nell'entroterra, tanto vario quanto affascinante. Le zone più battute dal turismo sono quelle situate nella parte settentrionale dell’isola.

La capitale, Kingston, è una città vivace, delimitata da un lato dalle Blue Mountains e dall'altro dal mare. Tra i luoghi simbolo, da non perdere ovviamente il Bob Marley Museum, la casa dell'intramontabile idolo reggae, dove sono esposti scritti e fotografie che ne ripercorrono la vita. Merita una visita anche la National Gallery, per ammirare l’arte locale dell’ultimo secolo. Proseguendo si incontra la Cattedrale di Kingston, la più antica chiesa anglicana fuori dai confini britannici. Datata XIV secolo, è stata ricostruita quasi totalmente nel '700. Un altro edificio storico di interesse è la Old King’s House. Entrando nel Devon House Heritage Site, ci si ritrova catapultati in un’oasi di pace, al riparo dalla frenesia cittadina. All'interno sono custodite raffinate testimonianze architettoniche e d'arredo dell'Ottocento, con una fine miscela di stili: giamaicano, caraibico, inglese e francese.

Puntando verso nord-ovest, si raggiunge la vivace Montego Bay, meta turistica per eccellenza, con una numerosa offerta alberghiera e un'animata vita notturna, ma anche interessanti edifici in stile coloniale. Non distante s'incontra Negril, famosa per le dancehall sulla spiaggia; è un luogo incantevole, con immense spiagge adornate di palme e vaste zone di interesse naturalistico. Da non perdere le ostriche cotte alla griglia sulla spiaggia. Anche nella parte meridionale, l'isola offre spiagge immerse in una vegetazione tropicale come a Port Antonio, luogo di inspiegabile bellezza, con la sua Blue Lagoon, dove fu girato l’omonimo film. Da visitare anche le Dunn’s River Falls, nei pressi di Ocho Rios. Ultima dritta doverosa: se siete viaggiatori zaino in spalla e via, la Giamaica risulterà una meta grandiosa e azzeccatissima per voi, se siete turisti da villaggio, forse è meglio puntare altrove o rischiereste di perdervi il vero spirito di quest'isola e della sua gente.

 


24/01/2014 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus