Tree hotels - E la vacanza si fa ecocompatibile

 

Di Laura Tirloni - Avete voglia di provare l'ebbrezza di trascorrere una notte in perfetta sintonia con la natura? Come ad esempio in una casa completamente mimetizzata con l'ambiente circostante? Non è più un sogno ormai, ma una realtà e sempre più diffusa: si tratta delle tree house, ossia case costruite sugli alberi. Proprio così, il sogno ricorrente dell'infanzia di molti di noi che si fa realtà. Aprite gli occhi, dunque, perché è tutto vero ed ora, un po’ più cresciuti ma con la stessa voglia di sognare, potrete finalmente realizzare la vostra fantasia segreta. Ad Olympos, sulla costa mediterranea della Turchia, le capanne sugli alberi sono alquanto modeste e spartane, alcune un po' precarie forse, ma certamente in linea con lo spirito dei tanti viaggiatori zaino in spalla, in cerca di avventura low cost. Non distante, da visitare la mitica Antalya, con il magico sito archeologico e la splendida spiaggia.

Per gli amanti del made in Italy un po' più chic, l'agriturismo La Piantata, poco fuori Viterbo, offre la possibilità di un soggiorno eco-compatibile in due case sull'albero: La Suite Bleue e la Black Cabin. Entrambe soluzioni di lusso, per una vacanza a tutta natura, ma senza rinunciare a coccolarsi tra i rami: home theatre, doccia e zona relax con vista mare, completano l'opera. Per chi viaggia con prole a seguito, la Francia come sempre si rivela attrezzatissima e offre una vacanza da favola tra i boschi alpini dell’Alta Savoia, presso Les Ecotagnes, dove si trova un villaggio incantato di casette sugli alberi. Dopo quest'esperienza fare ritorno al quotidiano, tanto più se metropolitano, sarà piuttosto arduo. Per gli amanti del design, da non perdere un soggiorno al Treehotel di Harads, in Svezia.

Ben cinque stanze, neanche a farlo apposta, sugli alberi: The Cabin, the Mirrorcube, The Bird’s Nest, The Blue Cone, The UFO, con l'immancabile sauna, anch’essa sopraelevata. Le moderne strutture, che non rinunciano all'estetica e al confort, appaiono come una visione aliena tra gli alti rami dei pini centenari. Ma è solo il progetto di un gruppo di architetti scandinavi in vena di sperimentazione, così come tutte queste fantasiose realtà, che ci riportano a stretto contatto con il nostro ambiente naturale e ci aiutano a ritrovarci e a ripartire con un rinnovato slancio.


30/01/2014 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus