Oman - Alla scoperta di un'Arabia sicura e seducente

 

Di Laura Tirloni - Non mancano di certo i motivi per visitare l'Oman, un Paese unico nella geopolitica del mondo arabo. Una terra dai mille volti e dalle Mille e una notte, proprio come nelle avventure dell'eroe Sinbàd. Un viaggio nell'Oman odierno ha spesso il sapore dell'avventura, svela bellezze naturali, testimonia un'affascinante cultura millenaria, si fa apprezzare per i bei litorali e le pittoresche cittadine caratterizzate da ritmi lenti e gente amichevole. Sulla strada verso la capitale Muscat si intravvedono case in stile arabo con decorazioni persiane, edifici ministeriali circondati da giardini ben curati e il mare, con le sue ampie e ventilate spiagge, ombreggiate dalle immancabili palme. Muscat colpisce per la sua impeccabile pulizia assicurata dall'instancabile attività degli addetti ai lavori che raccolgono ogni minimo pezzetto di carta e chi non lava l'auto è multato. Botteghe di prodotti artigianali espongono le loro merci colorate. Le gioiellerie traboccano letteralmente di monili d'ogni genere. Gli uomini sono eleganti nella loro lunga tunica, quasi sempre bianca e la cintura ricamata, talvolta il pugnale ricurvo d'argento.

Le donne indossano quasi sempre un grande mantello nero che le copre completamente oltre a una mascherina di tessuto leggero. Gli omaniti pur essendo liberi di scegliere, tendono a indossare ancora i costumi antichi, mostrando un attaccamento alle radici e alle tradizioni arabe. Per scoprire Muscat si può partire con una visita dei forti Jalali e Mirani, costruiti a guardia del porto, oggi sede di servizi governativi. Proteggono anche l'Alam Palace, la sontuosa residenza del sultano, costruita nel rispetto dell'architettura araba. Poco distante si trova l'Omani-French Museum, sede del consolato di Francia, che ospita memorie dell'amicizia tra francesi e omaniti. Da non perdere la Grande Moschea del Sultano Qaboos, la terza più grande del mondo nonché il luogo sacro più imponente dell'Oman.

Bello anche visitare il suq coperto, dove acquistare i più svariati prodotti tipici. La giornata può concludersi alla Corniche, il vivace lungomare di Muscat, ammirando uno splendido tramonto dal porto, di quelli che non si scordano tanto facilmente.

 


19/03/2014 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus