Scambio casa - La nuova frontiera di condivisione applicata al turismo

Di Laura Tirloni - Siamo a pieno titolo nell’era del couchsurfing, hidden kitchen, carsharing, backpacking, tendenze che si stanno affermando sempre più nel nostro Paese e che hanno un fattore in comune: la condivisione. E allora parliamo anche di “Home Exchange”, lo scambio casa, per una vacanza alternativa e, soprattutto, low cost. La formula è: io ti cedo la mia casa nello stesso periodo o in un periodo diverso in cui tu mi cedi la tua. Può essere l'abitazione di villeggiatura ma anche la casa dove si risiede abitualmente, sopratutto se collocata in una zona di interesse turistico o naturalistico.

L'idea alla base dello scambio casa prende spunto dall'antesignana multiproprietà e rappresenta l'ultima frontiera della condivisione, applicata al settore turistico. Sul piano più psicologico esprime senza dubbio un sottostante bisogno di nutrire fiducia nel prossimo, di condividere al di fuori di calcoli di mero interesse. Spesso, infatti, si possono scambiare soluzioni anche piuttosto diverse sotto il profilo strettamente economico o di valore. Attualmente sono numerosi i siti, ormai collaudati, che permettono alle persone interessate a questa formula, di entrare in contatto tra di loro, conoscersi e decidere di mettere a disposizione dell'altro la propria abitazione.

Uno dei più accreditati in materia è il sito scambiocasa.com, l’equivalente italiano del più noto homeexchange.com. Il sito è una piattaforma che mette in contatto innumerevoli profili di persone desiderose di offrire il proprio focolare domestico in cambio di quello altrui, grazie a filtri e criteri di selezione seri in grado di fornire garanzie di serietà ma anche di velocizzare la ricerca, selezionando le proprie esigenze. All'atto di iscrizione al sito, viene richiesto di compilare una scheda informativa personale e una scheda descrittiva della propria abitazione. Più informazioni si riescono a fornire e più si riuscirà a risultare accattivanti e ad attirare l'attenzione sulla propria proposta. Il sito offre anche la possibilità di utilizzare una chat interna e vari metodi di comunicazione diretta con i proprietari.

Un modo relativamente nuovo in Italia ma sicuramente utile al fine di abbattere i costi della vacanza, entrare in contatto con persone nuove e abbracciare un'ottica di condivisione che fa bene anche allo spirito. E poi avrete qualcuno che baderà alle vostre piante mentre sarete via, cosa non da poco!


13/07/2014 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus