Hawaii - Le isole dei surfisti, tra spiagge, onde e vulcani.

 

Di Laura Tirloni - Le isole Hawaii sanno accogliere i visitatori con l'inconfondibile profumo di gelsomino e il calore tropicale; ma anche con la tipica cerimonia giapponese del té, i templi shintoisti e gli immancabili club di surf. Se il tempo a disposizione lo consente, un viaggio alle Hawaii merita la visita e la scoperta delle numerose isole, quelle occidentali e quelle orientali dell'arcipelago.

Partiamo da Oahu, soprannominata l'isola degli incontri, è senza dubbio la più densamente popolata e famosa di tutte. I luoghi più suggestivi delle Hawaii si trovano proprio qui: Honolulu, Pearl Harbor, Waikiki e Sunset Beach. La capitale Honolulu forma, insieme a Waikiki, un agglomerato urbano costituito da strade a scorrimento veloce e moderni grattacieli ed è qui che si concentra gran parte delle strutture turistiche dell'isola. E' l'unica città americana situata ai tropici e la sola che possa vantare una miscela così ben calibrata di influenze occidentali, asiatiche e polinesiane. Questa impareggiabile ricchezza offre al visitatore un'ampia gamma di iniziative e spunti multiculturali. Difficile trovare uno spazio appartato, essendo Honolulu uno dei luoghi più visitati del globo. Ma spostandosi dalla costa e raggiungendo la vallata sopra la città, ci si ritrova immersi in una lussureggiante vegetazione da cartolina, attraversata da sentieri spesso deserti, dove ritemprarsi. Dopo il chiasso delle spiagge.

Inoltre, a un'ora circa di macchina si incontrano tranquille baie in cui fare il bagno o dedicarsi allo snorkelling, giardini e piccole cittadine.

 

Altri luoghi da non perdere sono Oahu, l'isola che ospita l'USS Arizona Memorial, presso Pearl Harbor, dove ogni anno frotte di turisti si recano per conoscere la storia dell'attacco a sorpresa inferto dai giapponesi il 7 dicembre 1941 e per rendere omaggio ai soldati americani che lì persero la vita.


A Maui, la seconda isola per grandezza, potrete ammirare splendide spiagge, tra le migliori al mondo per il surf e il windsurf. Il tratto orientale di Maui è dominato dall'Haleakala ("Casa del Sole"), il più grande vulcano del mondo (3000 m). Lungo le i fianchi del vulcano s'inerpicano sentieri dall'aspetto lunare che giungono fino alla cima del cratere, dove, neanche a dirlo, il panorama è mozzafiato. Lungo le sue pendici si possono ammirare paesaggi coperti da foreste pluviali, morbide colline, praterie, giardini e cantine enologiche.

Da non perdere anche l'isola di Kauai, con i suoi paesaggi, che hanno fatto da scenario a numerosi set cinematografici, da South Pacific ai pradatori dell'arca perduta, fino a Jurassic Park. Uno dei luoghi più spettacolari è la Na Pali Coast, una fascia costiera caratterizzata da ripide scogliere.

Infine, imperdibile l'isola di Hawaii, o la Grande Isola, presenta un paesaggio estremamente variegato, costituito da deserti, vulcani, foreste pluviali e rilievi montuosi. La parte occidentale dell'isola ospita le spiagge più belle, mentre la parte orientale è più piovosa e ricca di foreste, cascate e crepacci.

Da non perdere una visita all'Hawaii Volcanoes National Park, senza ombra di dubbio il più originale degli Stati Uniti, con i suoi vulcani attivi, alcuni ancora fumanti e stranissime quanto spettacolari formazioni geologiche.


15/07/2014
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus