Viaggio attraverso le Highlands scozzesi

 

 

Di Laura Tirloni - Le Highlands, il vero simbolo della Scozia, la parte più autentica e selvaggia della Scozia. Un viaggio alla scoperta di queste terre è un'esperienza tra le più emozionanti; un'immersione tra imponenti montagne, laghi, tra i più belli al mondo, foreste rigogliose, vallate solitarie e un orizzonte nel quale è facile perdersi.

Luoghi per gran parte disabitati, dove guidare tra stradine strette e tortuose per ore, in una cornice naturale per lo più incontaminata, battuta dal vento e da un clima capriccioso.

Il luogo per eccellenza delle Highlands è il famoso Loch Ness, noto per il suo ospite d'eccellenza: lo spaventoso mostro “Nessie”, che, secondo la leggenda, vivrebbe nascosto tra le sue acque ricche di torba, da cui il colore nero.

Nella parte ovest del lago, ecco spiccare il suggestivo profilo dell'imponente Castello di Urquhart.

Il maggior centro abitato di queste terre è la bella Inverness, una città fluviale, dinamica, ma ordinata, dove non è raro incontrare uomini d'affari con la 24ore e l'immancabile kilt in tartan, altro simbolo indiscusso del Paese.

Se si visita l'area, è d'obbligo concedersi una mini crociera lungo il Loch Ness e il Moray Firth, il più esteso fiordo della Scozia, nelle cui acque è possibile avvistare una colonia di delfini .

Da non perdere anche una visita al Cawdor Castle, il castello dai tratti fiabeschi, in cui fu ambientata l'uccisione di Duncan nel Macbeth shakespeariano.

Il Fort George, merita anch'esso una tappa, essendo una delle fortificazioni militari più imponenti d'Europa. Oggi museo dedicato alle armi.

Muovendosi verso ovest, incontriamo il bel litorale di Wester Ross: fiordi, insenature, penisole, lochs spazzati dal vento, che rendono il paesaggio decisamente spettacolare.

Le cittadine di Gairloch, Ullapool e Laide sanno accogliere con le loro pittoresche casette bianche lungo la costa. Scenari unici che smuovono dentro.

Da non mancare anche l'isola di Skye che accoglie il visitatore con le sue pareti di basalto e i Cuillins, la catena di montagne nere, appuntite e selvagge.

La costa è decisamente frastagliata e la natura riserva molte sorprese: capita, non di rado, di inbattersi in foche, lontre e aquile.

Per gli appassionati, consigliabile fare tappa alla distilleria del pregiato Talisker. Tipico scottish whisky.

 


20/09/2014
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus