Una settimana alla scoperta della Carinzia

 

Di Laura Tirloni

 

Primo Giorno – Cultura

Un tuffo nel passato nel villaggio di Friesach, dove ormai cinque anni fa, sulla vicina collina, è stata avviata la costruzione di un vero castello medievale, utilizzando tecniche, tecnologie e abiti appartenenti a quell'epoca storica. Un'occasione unica per il turista, che se nel frattempo volesse visitare un castello terminato, nei dintorni troverà quello maestoso di Hochosterwitz.

 

Secondo giorno – Escursione

Si parte in direzione del Grossglockner, il ghiacciaio che rappresenta la vetta più alta d'Austria, raggiungibile attraverso una tortuosa strada che per 48 km attraversa immensi pascoli, vallate verdeggianti ed emozionanti strapiombi. Quelli del Parco Nazionale degli Alti Tauri.

 

Terzo giorno - Sport

La Carinzia è il luogo ideale per gli amanti della Mountain Bike. Tra i numerosi percorsi, il Flow Country Trail, sul monte Petze, con i suoi 12 chilometri è il più lungo d’Europa. Si può salire in funivia per scendere a valle, tra dislivelli, curve e salti ad alto tasso adrenalinico.

 

Quarto giorno - Acqua

La Carinzia è ricca di corsi d'acqua, tra cui il più noto è senza dubbio il Wörthersee, circondato da pittoreschi villaggi e vivaci cittadine, attrezzate con tutti i confort per accogliere i turisti. A Klagenfurt si possono prendere i battelli diretti al Wörthersee e magari fare sosta a Pörtschach/Werzer, per un assaggio della cucina tipica e dove il Werzer's Hotel offre soggiorni relax nella spa, con accesso diretto alle acque del lago.

Quinto giorno – Relax e shopping

Klagenfurt, nella regione del Wörthersee, merita senza dubbio una visita per il suo bel centro città, con i numerosi locali, i negozi di prodotti tipici e i monumenti di interesse.

Sesto giorno – Cucina e natura

Sul lago Weissensee, galleggia la particolare Zattera del Gusto. Salendo a bordo, si parte alla scoperta delle trattorie sulle sponde del lago, per un tour enogastronomico carinziano. Oppure si può visitare il parco del Weisensee, per studiare l'habitat naturale di linci, orsi e grifoni. In questa stagione, poi, ci si può dedicare al pattinaggio su ghiaccio nelle acque del lago.

 

Settimo giorno – Divertimento per tutta la famiglia

Visita al parco divertimenti Spielplatz der Natur, sul lago Weissensee, dove tutta la famiglia può dedicarsi allo sci nautico, al parapendio, al wakeboard, al rafting, al canyoning e alla banana boat. Per gli amanti delle emozioni forti, imperdibile il salto Acapulco, per esperienze da brivido.

 


04/11/2014
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus