Naoshima - L'isola giapponese dell'arte contemporanea

 

 

 

Di Laura Tirloni -

Naoshima è un'isola paradisiaca, di circa 4 mila abitanti, situata nel Mare Interno di Seto, appartenente alla prefettura di Kagawa, nello Shikoku, in Giappone. Un'isola collinare, dal paesaggio intatto e poco urbanizzato, che si presta molto bene ad essere visitata sia a piedi che in bicicletta, e che offre magnifici scorci paesaggistici.

Naoshima può essere visitata in giornata, ma è consigliabile fermarsi qualche giorno in più se si vuole godere appieno dell'atmosfera unica dell'isola, delle sue belle spiagge e delle interessanti installazioni artistiche high tech.

Tappa d'obbligo per gli appassionati di arte contemporanea, in pochi anni l'isola è riuscita a diventare una meta ambita del turismo d’élite.

Non sono pochi, infatti, i visitatori che giungono sull'isola attratti dal Benesse Art Site Naoshima, un raffinato hotel, ma anche museo, che offre servizi educativi legati all’arte contemporanea, anche nelle vicine isole di Teshima e Inujima, nel mare Seto.

Il Benesse House Museum è costituito da edifici progettati dal noto architetto Tadao Ando, che si è occupato di molti interventi sull’isola, con ottimi risultati.

L’albergo è interamente arredato con oggetti di design e opere d'arte contemporanea e si armonizza alla perfezione con l'ambiente naturale circostante, mentre il museo è sempre aperto al pubblico e offre una vasta collezione permanente con opere, tra gli altri, di Andy Warhol, Jasper Johns e Bruce Nauman.

 

Sull'isola si possono ammirare anche altri musei più piccoli ma di un certo rilievo, come il Chichu Art Museum, che ospita le opere di Claude Monet, James Turrell e Walter De Maria.


04/03/2015 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus