In viaggio con il proprio cane - Bastano pochi accorgimenti per un'esperienza davvero piacevole

 

Di Laura Tirloni

 

Viaggiare con il proprio cane può rivelarsi un'esperienza estremamente divertente e appagante, purché ci si organizzi nel modo giusto, prendendo alcune precauzioni.

Per prima cosa, se ancora non l'avete fatto, è importante acquistare un collare con una medaglietta con i vostri recapiti telefonici, ma anche il microchip può risultare molto utile come forma di sicurezza.

Quindi, occorrerà pianificare il viaggio, decidendo l'itinerario, le mete, le zone in cui sostare e soprattutto dove alloggiare, visto che non tutti gli hotel e le strutture accettano i cani.

Se decidete di affrontare il viaggio in macchina il cane dovrebbe già essere abituato agli spostamenti e in grado di associare la macchina a qualcosa di piacevole, altrimenti il rischio è che il viaggio si trasformi per lui in qualcosa di ansiogeno. Eventualmente ci si può preparare per tempo, portandolo in macchina al vicino negozio di animali, per comprargli uno snack o in luoghi piacevoli, così da abituarlo in tempo per la partenza.

In casi più estremi il veterinario potrà consigliare qualche rimedio per aiutare il cane a stare più tranquillo durante gli spostamenti in macchina o non vi resterà che cambiare programmi.

Quando sarete in viaggio, sarà in ogni caso necessario fare una sosta ogni 3-5 ore, per permettergli di sgranchirsi le gambe.


 

Se invece si pianifica un viaggio in aereo, può essere utile sapere che alcune compagnie consentono di portare il proprio cane con sé in cabina solo per le piccole taglie (tra i 5 e gli 8 kg) e dentro a un trasportino. I cani di taglia più grande dovranno invece viaggiare nella stiva e come è immaginabile si tratta di un'esperienza non così piacevole per il nostro amico a quattro zampe.

Alcune compagnie sono dichiaratamente 'animals friendly', come l'americana Pet Airways, una compagnia per ora operativa solo negli Stati Uniti, tra New York, Los Angeles, Chicago, Denver e Washington. Ma dato il successo saranno in futuro coinvolte altre città. Il prezzo del biglietto per gli animali si aggira intorno ai 100 euro, e può variare in base alla destinazione e alla taglia dell’animale.

Eccetto l’equipaggio, non è consentita la presenza di esseri umani e l'équipe di volo è formata da veterinari che si prendono cura dei vostri amici pelosi, che vi verranno riconsegnati all’arrivo, dopo circa 30 minuti. E' inoltre possibile seguire quello che fanno i cuccioli in tempo reale direttamente online, collegandosi al sito internet della compagnia aerea. Non è grandioso?

Ma torniamo in Italia, al nostro viaggio.

Come dicevamo, è importante prenotare l'albergo per tempo. Alcune strutture offrono lettini appositi per cani, servizi di toelettatura e spazi completamente dedicati a loro. Fate comunque attenzione ai costi perché diversi alberghi in Italia richiedono un deposito non rimborsabile all'arrivo e un supplemento giornaliero aggiuntivo.

Un'alternativa sicuramente più economica è rappresentata dai vari bed & breakfast o dai campeggi che accettano animali.

Quest'ultima opzione risulta spesso la più adatta per soggiornare in maggiore libertà con il proprio cane, per la maggiore possibilità di tenerlo all'aria aperta e in libertà.


 

 


16/03/2015
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus