Viaggio attraverso i manieri bavaresi

 

 

 

Di Laura Tirloni

 

Il tour tra i favolosi manieri tedeschi è, da sempre, un'esperienza di viaggio molto gettonata, soprattutto in inverno, quando il paesaggio innevato regala suggestioni uniche.

Un itinerario attraverso i castelli, gli stucchi dorati e i dipinti rococò, molto piacevole da percorrere in auto, attraverso gli splendidi scenari.

Guidando verso Ettal, si incontra l’abbazia benedettina, con la sua maestosa cupola in stile barocco.

Tutt'intorno, le foreste di Graswang, che regalano rifugio a branchi di cervi e caprioli. Superato Garmisch-Partenkirchen, si giunge al castello di Linderhof, tra i più cari al re Ludwig, che lo adibì a sua abitazione privata. La facciata rococò con il pittoresco balcone monumentale, decorato da innumerevoli statue in marmo bianco, da soli, valgono la visita. Da ammirare anche la scalinata che conduce al tempietto.

All’interno del castello, colpisce la commistione tra lo stile Luigi XIV e il rococò bavarese, che si esprime attraverso gli stucchi, gli specchi, le pregiate porcellane, i quadri, gli arazzi e gli splendidi lampadari di cristallo.

 

Il viaggio riprende in direzione Reutte e Füssen, lungo la strada panoramica secondaria, dominata dalle cime del Branderschofen e del Tegelberg, fino alla graziosa cittadina di Schwangau, in un punto della Romantischstrasse, che collega Füssen a Würzburg.

 

Solo pochi chilometri separano Schwangau dalle cime di Hohenschwangau e dai manieri di Neuschwanstein, il più visitato della Germania, e quello di Hohenschswangau, con la sua atmosfera gioiosa, grazie alle pareti popolate da ninfe e figure bucoliche.

 

Scendendo a valle, si possono fare rilassanti giri su slitte trainate da cavalli, o praticare sci di fondo immersi nella fiabesca cornice bavarese.


 


 

 


23/12/2015 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus