Nara - La capitale nipponica dei siti UNESCO

 

 

 

Di Laura Tirloni

 

 


Nara è stata la prima città del Giappone ad essere dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, e ad oggi è la capitale col maggior numero di siti Unesco di tutto il Giappone.

 

Visitandola vi capiterà di incontrare i daini che scorazzano liberi per le strade e il parco cittadino e che si avvicinano ai passanti in cerca di cibo: simbolo di Nara, sono considerati i messaggeri divini, e quindi, una specie sacra.


Nara si trova nell'isola di Honshu e il suo nome deriva da 'narashita' che significa "fatto".
E' stata l'antica capitale del Giappone dal 710 al 784 e a tutt'oggi conserva molto del suo glorioso passato, tanto da essere considerata una meta turistica di notevole interesse storico.

 

I suoi regnanti erano di religione buddista; ecco il perché della presenza di numerosi templi dedicati a Buddha.


I più importanti sono conosciuti come "Nara Rokudai-ji" (i sei grandi templi di Nara) e tra questi, il tempio Todai-ji (Grande tempio dell'est) rappresenta il più imponente edificio in legno del mondo.


Al suo interno sono conservate enormi statue raffiguranti il Buddha, tra cui una del Buddha Daibutsu, alta ben 16 metri, 500 tonnellate di peso, fatta d'oro e bronzo, oltre a statue raffiguranti i guardiani del tempio.

 

Il punto più alto della città è il monte Kaigahira-yama, una collina alta 882 metri che domina la città e ne offre una vista incantevole.

 




30/01/2016 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus