La gola del Furlo - Lo splendido canyon italiano famoso in tutto il mondo

 

 

 

Di Laura Tirloni

 

 

Esiste un canyon italiano, famoso in tutto il mondo, ma che molti di noi sembrano ignorare: si tratta della gola del Furlo, una splendida attrazione che coniuga natura e storia e si trova lungo la Via Flaminia, nel tratto in cui questa costeggia il fiume Candigliano, nella provincia di Pesaro-Urbino, Comune di Fermignano, a 35 km da Fano e 248 km da Roma. La località prende appunto il nome da Forulus e cioè dalla grande galleria romana aperta nel 76 d.C. dall'lmperatore Vespasiano e attraverso la quale tuttora passa la strada Flaminia.

 

Una gola che nel corso dei millenni, grazie all'erosione delle acqua del fiume Candigliano, affluente del Metauro, ha raggiunto una notevole profondità, tanto da essere considerata un vero e proprio canyon che ogni anno attira studiosi da tutto il mondo per ammirarne la natura e le sue testimonianze storiche.

 

La gola del Furlo ha un'importanza storica per i grandiosi lavori quali gallerie e muraglioni, che gli Etruschi prima e i Consoli e gli Imperatori romani poi vi progettarono e per essere stato luogo di grandi battaglie. Inoltre, la via Flaminia che la attraversa, fu progettata nell'anno 220 a.C dal console Gaio Flaminio Nepote per collegare Roma con l'Italia Settentrionale.

 

La sua antichità è provata da una serie di iscrizioni e datazioni che sono ancora oggi visibili.


 

Durante la visita al canyon, da non perdere anche la galleria romana, voluta dall'imperatore Vespasiano, scavata a mano e, accanto a questa, un'altra piccola galleria di origine etrusca, oltre a una piccola chiesa del 1400.

 

Un autentico paradiso, suggestivo, pittoresco e selvaggio, che vanta esemplari di flora e fauna davvero singolari, che la inseriscono di diritto tra le maggiori attrattive dell'Italia centrale

 

 


03/03/2016
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus