Il traghetto leonardesco che collega Villa d'Adda a Imbersago

 

 

Di Laura Tirloni

 

 

Il 'Traghetto di Leonardo' è un tipo particolare di traghetto a mano, che prende il nome da colui che si presume ne sia l'inventore. Leonardo da Vinci, infatti, lo avrebbe progettato durante il periodo in cui lavorò per Ludovico il Moro, signore di Milano.

 

Si tratta dell'unico esemplare ad oggi funzionante e fa la spola tra i moli di Imbersago (Lecco) e Villa d'Adda (In via del Ponte, provincia di Bergamo). Ma come funziona esattamente?

 

Tra le due sponde del fiume si trova un cavo d'acciaio, a cui è agganciato il traghetto, il quale trae movimento dalla corrente del fiume, senza bisogno di un motore e grazie alla presenza di un solo manovratore. Questi agisce su un timone per dirigere il traghetto mentre, con l'uso di un bastone in ferro, interviene sul cavo d'acciaio dando la spinta iniziale.

 

Oggi il traghetto appartiene al Comune e viene dato in concessione a Giuseppe Crevenna, che è subentrato ai numerosi predecessori che si sono succeduti a partire dal 1900.

 

Nel dicembre del 1991 il servizio venne sospeso per più di due anni in quanto il traghetto venne considerato non più in regola con le norme di sicurezza e andò in pensione nel Comune di Olgiate.


A quel punto, i maestri d’ascia di Venezia ne costruirono uno identico, che fu inaugurato il 22 maggio 1994.


Durante la suggestiva traversata, si può ammirare la fauna aviaria che vive nel fiume, come cigni, germani reali e folaghe.


Da Aprile a Settembre il traghetto funziona tutti i giorni dalle 8 alle 19. Nei week end di Luglio e Agosto, fino alle 20.30. Il passaggio costa 0.50 a persona, 2 euro per la macchina.


 


 


31/03/2016 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus