Camminando lungo la Via Francigena, tra fede e spiritualita'

 

 

Di Laura Tirloni

 

 

Tutti conoscono il cammino di Santiago de Compostela, essendo uno dei percorsi più famosi e battuti dai pellegrini di tutto il mondo, ma quanti sanno che ce n'è uno altrettanto prestigioso e suggestivo anche in Italia?

Stiamo parlando della via Francigena, ad Acquapendente (Provincia di Viterbo), l'antico cammino di pellegrinaggio che da Canterbury, nel Regno Unito, conduceva i viandanti fino a Roma, cuore pulsante della cristianità.

 

Anticamente, i pellegrini potevano entrare nel borgo di Acquapendente, circondato da una massiccia fortificazione muraria, passando attraverso la Porta della Ripa, potendo così ricevere vitto e alloggio, prima di ripartire alla volta della meta finale: Roma.

 

Ancora oggi, sono tantissimi i fedeli che decidono ogni anno di mettersi in viaggio lungo la via Francigena, percorrendo tutto o parte del percorso, ispirati dal bisogno di riscoprire la fede e ritrovare se stessi, immersi nel silenzio e nella quiete della natura.

 

A questo proposito la provincia di Acquapendente mette a disposizione numerose strutture di ricezione che offrono ristoro e alloggio ai viandanti, oltre a pannelli informativi per orientare i pellegrini in viaggio e facilitare la percorrenza dell'itinerario, in entrambe le direzioni.

 

Un viaggio itinerante alla scoperta di paesaggi e a stretto contatto con la natura, perfetto per chi è in cerca di una pausa di riflessione e di uno stacco netto dalla quotidianità, tra fede e spiritualità.


10/05/2016 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus