In viaggio lungo la strada delle fiabe, inseguendo i personaggi dei fratelli Grimm

 

 

Di Laura Tirloni

 

 

Esiste una “strada delle fiabe", che in Germania si estende per oltre 660 km, a partire da Francoforte fino quasi ad Amburgo, e che attraversa i luoghi raccontati dalle indimenticabili storie dei fratelli Grimm: da Hansel e Gretel a Cappuccetto Rosso, da Cenerentola, al Gatto con gli stivali fino a Biancaneve e la Bella addormentata nel bosco.

 

I fratelli Wilhelm e Jacob Grimm, padri della narrativa per ragazzi, hanno prodotto un immenso repertorio di fiabe di origine germanica ed europea che viene celebrato ad ogni angolo di questo lungo percorso rievocativo.


La “strada delle fiabe” parte da Hanau, graziosa cittadina bavarese che ha dato i natali ai Grimm e in cui, ogni fine giugno, ha luogo un festival tutto dedicato a loro. Le stesse esibizioni hanno luogo anche a Kessel, dal 18 Luglio al 18 Agosto, in occasione del Festival dei fratelli Grimm.


Un'altra meta da non perdere per gli appassionati di viaggi letterari, è l'antica cittadina di Marburgo, in cui un percorso di 14 tappe celebra i personaggi e le fiabe dei due celebri narratori.


Proseguendo si arriva a Christenberg, il paesino in cui è stato ambientato Hansel e Gretel e al bosco vicino a Schwalmstadt, che ha ispirato Cappuccetto Rosso, mentre un poco più a nord si trova Hofgeismar, nel cui castello prende vita la splendida storia de La bella addormentata nel bosco.


Biancaneve e Il gatto con gli stivali sono invece legati all'antica e suggestiva cittadina di Oberweiser, mentre il sontuoso castello di Cenerentola, si trova a Burg Polle, sede di estive rievocazioni in costume.


Nella bella piazza di Hamelin, città del Pifferaio magico, si può ammirare la statua che ritrae il flautista seguito dalla fila di topolini ipnotizzati dalla sua musica.
 

L’ultima tappa, non meno affascinante, è quella di Brema, la dimora dei musicanti per eccellenza. Qui, una statua celebra l’asino, il gatto, il cane e il gallo e una compagnia teatrale, ogni domenica a mezzogiorno, mette in scena l'intramontabile favola.

 


21/09/2016
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus