L'abbazia di San Galgano - Un luogo magico nel cuore della Toscana

L'abbazia vicino Siena "a cielo aperto" e senza pavimentazione

.

.

 

Di Laura Tirloni

 

 

L'Abbazia di San Galgano rappresenta il più grande complesso religioso cistercense dell'intera Toscana.


 

Si trova a circa 30 km di distanza da Siena e a circa 50 da Grosseto. E' un luogo splendido, immerso nei fitti boschi della Val di Merse, e costeggiato dall'omonimo fiume.


 

Per raggiungerla, bisogna seguire la direzione per Monticiano e poi dirigersi verso Follonica. Da qui ci si ritrova immersi in una fitta boscaglia, terminata la quale si può ammirare l'imponente sagoma dell'abbazia che ha come caratteristica unica, quella di essere "a cielo aperto", ossia sprovvista di tetto. L'ingresso all'abbazia è di norma libero e gratuito, tranne d'estate, quando all'interno di questa meravigliosa cornice si svolgono concerti di musica classica.


 

L'ingresso alla struttura, con le sue alte mura e senza soffitto, lascia davvero senza parole. Ad aggiungere ancora più fascino al tutto, la mancanza di una vera e propria pavimentazione all'interno, sostituita da un prato misto a ghiaia.
Nella Rotonda di Montesiepi si trova anche, infissa nella roccia, la Spada di San Galgano.


 

All'esterno, sulla destra, s'incontra un pozzo con davanti una madonnina, a cui sono stati lasciati diversi doni, e poco distante, il refettorio, con i soffitti a volte.


 

Dopo la caduta del tetto, nel 1781, e in seguito del campanile, che venne colpito da un fulmine nel 1786, l'abbazia venne definitivamente sconsacrata nel 1789 e quindi riconvertita a fattoria.


 

Un luogo incantevole da non lasciarsi sfuggire

 


08/01/2017
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus