Le Mura Venete che circondano la citta' di Bergamo sono state dichiarate Patrimonio UNESCO

Con questa proclamazione l'Italia si aggiudica il primo posto al mondo per numero di siti Unesco

 

 

 

Di Laura Tirloni

 

 

La città di Bergamo finalmente può esultare perchè il verdetto tanto atteso è arrivato: le mura veneziane che circondano la città sono state dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La proclamazione, attesa e assai ambita, è arrivata domenica 9 luglio direttamente da Cracovia. Con questa nuova acquisizione l'Italia si aggiudica 53 siti Unesco, oltre al primato di Paese con il maggior numero di monumenti riconosciuti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

 

A entrare a far parte dell’Unesco, per la precisione, sono le “Opere di difesa veneziane edificate tra il XVI ed il XVII secolo“che non riguardano solo la città di Bergamo, ma che si ritrovano in diversi punti del territorio italiano ed europeo.

 

Le Mura Venete premiate, dunque, oltreché nella città di Bergamo, si possono ammirare in diversi luoghi, sia dentro che fuori il Belpaese, e in particolare a Palmanova (Udine), a Peschiera del Garda (Verona), a Zara e Sebenico (Croazia) e a Cattaro (Montenegro).

 

”Le Mura, che una volta rappresentavano la chiusura e la difesa della comunità, rappresentano oggi il simbolo dell’apertura di Bergamo al mondo”: questo il commento esultante del sindaco all'arrivo della tanto attesa notizia che tra l'altro pone la Regione Lombardia al primo posto per numero di siti Unesco in Italia.

 

E conclude: ”Da oggi il nostro impegno per la conservazione e la valorizzazione di questo nuovo gioiello del Patrimonio mondiale sarà ancora più grande”.

 

 

 


11/07/2017
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus