Palmanova: un raro esempio di architettura militare


In una posizione centrale nella regione Friuli-Venezia Giulia, si trova Palmanova la città stellata per antonomasia.
Palmanova che rimane ancor oggi per la conservazione del suo sistema fortificato ed urbanistico, un "unicum" in ambito europeo,fu costruita, per volontà della Serenissima Repubblica di Venezia nel 1593 a difesa dei suoi confini orientali in Friuli, contro le incursioni dei Turchi.
Alla realizzazione del progetto della città fortificata contribuirono ingegneri,ed esperti architetti militari dell'Ufficio di Fortificazioni di Venezia tra cui primeggiava il Soprintendente Generale Giulio Savorgnan.
A differenza della stragrande maggioranza delle altre città murate, che nascono dapprima come nuclei abitativi che vengono fortificati in un secondo momento, Palmanova, la stella a nove punte, viene progettata come una perfetta macchina da guerra circondata da tre cerchie di fortificazioni e presenta un numero di bastioni e lunghezza dei lati stabiliti in base alla gittata dei cannoni.Tre sono le cinte di fortificazioni:due realizzate durante il dominio veneto, la terza per opera dei Francesi.
In seguito alla caduta di Venezia (1797), la piazzaforte passò sotto il dominio napoleonico, quindi all'Austria, e con il plebiscito del 1866 si decise la sua annessione al Regno d'Italia.
Palmanova proclamata nel 1960 dal Presidente della repubblica monumento nazionale a guardarla dall’alto appare, nella vasta pianura del Friuli, come una stella delineata da alte mura.
E’ una fortezza rimasta intatta nei secoli ed è citata nei trattati di storia dell’arte come una delle prime strutture, la più antica rimasta intatta, a mettere in pratica la teoria rinascimentale della “fortezza poligonale” copiata poi in quasi tutta Europa.
L'accesso alla città è consentito da tre porte monumentali (Porta Udine, Porta Cividale, Porta Aquileia) mediante le quali si arriva alla Piazza Grande, spazio perfettamente esagonale nel centro del quale si erge un basamento in pietra d'Istria, dal quale s'innalza l'alto stendardo, da tempo immemorabile simbolo della fortezza stessa. Su di essa si affacciano tutti i principali edifici.
E' di rilevante interesse Il Duomo di Palmanova (1615-1636), che si affaccia sulla Piazza Grande e rappresenta il miglior esempio di architettura veneziana in Friuli. All'interno, si può notare la pala dell'Annunciazione, opera di Pompeo Randi.

04/08/2010 09:00:00
Autore: Cesare Albanesi

comments powered by Disqus