Il litorale a sud di Mombasa, tra spiagge bianche e coralli

Rinomata per le bellissime spiagge, la costa kenyota a sud di Mombasa si estende fino alla Tanzania e comprende Shelley Beach, Tiwi Beach e Diani Beach. Protette dalla barriera corallina e, quindi, anche dalla presenza di squali, le acque antistanti le coste permettono di praticare in modo sicuro le immersioni subacque e lo snorkelling, ma per chi vuole azzardarsi un po’ più al largo, il relitto della motonave Alpha Funguo giace a 28 mt di profondità davanti a Diani Beach, rappresentando un’attraente area di vegetazione marina, dove sono di casa i pesci leone e una cernia di 2 mt di lunghezza. Al contrario, per chi ama esplorare il fondale in modo comodo e sicuro sono organizzate le escursioni su barche con il fondo trasparente.

Diani Beach rappresenta la meta più gettonta dai turisti europei, con la sabbia bianchissima e lussuosi resort, mentre Tiwi Beach è più tranquilla e lontana dalla confusione, inoltre offre la possibilità di poter soggiornare nella quiete dei cottage immersi nel verde a pochi mt dalla spiaggia. Shelley Beach è la spiaggia più vicina a Mombasa ed è servita da pochi alberghi, prestandosi più che altro per una breve escursione.

Volendo lasciare la costa  per dirigersi verso l’interno si può vistare la Riserva di Shimba Hills dove, a bordo di fuoristrada e accompagnati dai ranger si può percorrere la foresta e gli altipiani ed  avvistare elefanti, leopardi e antilopi nere. Un po’ più all’interno si trova il Parco nazionale Mwaluganje, area protetta frequentata soprattutto dagli elefanti. Interessante la possibilità di alloggiare in tende poste all’interno di un recinto con corrente elettrica per evitare spiacevoli visite da parte degli animali. Molti turisti si recano quì provenendo dalla costa, utilizzando pacchetti che includono brevi soggiorni in quest’area.

Ritornando sulla costa, non può mancare la visita  o un soggiorno all’insegna del benessere a Chale Island, famosa per i fanghi, oltre che per la stupenda spiaggia. L’avvistamento di coccodrilli e delfini è la prerogativa dell’isola di Funzi, che si può effettuare a bordo di barche private o con escursioni organizzate.

Vicino al confine con la Tanzania si estende una delle più belle riserve marine del Kenya, il parco marino di Kisite-Mpunguti, costituito da magnifiche formazioni coralline, il luogo ideale per immergersi e praticare snorkelling, come del resto i coralli costituiscono un’attrattiva  anche della vicina isola di Wasini, dove  si può perfino camminare nei cosiddetti “giardini di corallo”, ma solo nei periodi in cui il mare li lascia riemergere.


31/03/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus