Le spiagge, gli scogli e il mare di Sant'Antioco

Collegata alla Sardegna da una sottilissima striscia di terra e da un ponte, Sant’Antioco fa parte delle isole italiane più estese, dopo la Sardegna, la Sicilia e l’Isola d’Elba.  Posta all’estremità sud-occidentale della Sardegna, nella provincia di Carbonia-Iglesias a circa 80 km da Cagliari, vanta un mare incontaminato e fondali cristallini, ideali per immersioni e pesca subacquea.

Il paesaggio costiero, molto variegato, permette di soddisfare le diverse esigenze balneari ed è caratterizzato, in linea di massima, da scogliere nella parte occidentale dell’isola, mentre in quella orientale, verso la Sardegna, vi sono numerose cale e spiagge, formatesi grazie alla costa pianeggiante che si protrae dolcemente verso il mare.

le saline

 Tra le località contraddistinte da belle scogliere, si trovano Is Praneddas, Cala della Signora, Cala Grotta e Nido dei passeri. In cerca di spiagge con sabbia molto fine ed attrezzate ci si può recare a Coaquaddus, Maladroxia, Le Saline e Spiaggia Grande, mentre a Cala Sapone la sabbia è meno sottile.  Spiagge con sabbia mista a ciottoli sono presenti a Portixeddu e Turri. Altre, ancora, sono solo raggiungibili in barca, come Portu Sciusciau e Portu su Drigu Inoltre, a seconda dell’esposizione al vento, alcuni tratti si prestano ottimamente all’wind-surf.

Sull’isola, vi sono due comuni maggiormente abitati, San’Antioco e Calasetta, oltre ad alcune piccole frazioni. Non mancano anche le testimonianze archeologiche, come i nuraghi che dominano la piana di Canai.  Il paese di Sant’Antioco, di origini fenicie, conserva l’antica tradizione della costruzione di barche. Al patrono del paese, ma anche di tutta la Sardegna, è dedicata la sagra di Sant’Antioco, che si svolge in due date diverse, la prima, due settimane dopo Pasqua, l’altra il 1° di agosto. Per l’occasione, oltre alla processione religiosa, si può assistere all’esibizione di gruppi folk e alla sfilata dei partecipanti in costume sardo.

 Qui sotto un'immagine della spiaggia di Portixeddu nell'isola di Sant'Antioco:


27/04/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus