Viaggiare in Islanda alla scoperta dell'isola piu' affascinante d'Europa

L'Islanda, lo stato più settentrionale d'Europa, è una meta turistica di indubbio fascino. I visitatori che giungono nel paese potranno sin da subito ammirare il caratteristico e incantevole paesaggio islandese. Il territorio è ricoperto per circa il 10% da ghiacciai (tra cui il più esteso d'Europa, il Vatnajokull), mentre la parte più interna del paese è un altopiano pressoché disabitato e dal clima particolarmente proibitivo. Pertanto l'Islanda risulta abitata soprattutto lungo le coste, mitigate dalla corrente del Golfo che fa sì che, nonostante la sua vicinanza con il Polo Nord, l'isola goda di un clima relativamente mite. Una delle caratteristiche che distinguono il paese è l'intensità delle attività vulcaniche e geotermiche. Sono molto frequenti terremoti ed eruzioni e sono presenti diversi geyser, a testimonianza del fatto che il paese sia giovane da un punto di vista geologico e ancora in fase di formazione.
Un paesaggio estremo, dunque, spezzato qua e là da villaggi e qualche città, nei quali vivono i circa 320.000 abitanti dell'isola.

Reykjavik and the Vestmannaeyjar 017La capitale, Reykjavík, sorge sulla costa sud-occidentale del paese e il suo nome significa "baia dei fumi". Curioso che la città sia nota anche come "la città senza fumo", grazie al fatto che l'intero paese è libero dall'utilizzo di combustibili fossili e tutta l'energia utilizzata sia prodotta da fonti rinnovabili date dalle immense risorse geotermiche sulle quali l'isola può contare. Nella capitale e nei suoi sobborghi vive più della metà della popolazione dell'intera isola. Reykjavík si presenta come una città culturalmente molto attiva e offre ai suoi residenti e visitatori un ampio programma di spettacoli teatrali, d'arte e concerti. Tipica delle serate della capitale è la pratica del Runtur, vale a dire girare tra i pub e i locali dove si svolgono gli eventi di punta per vivere appieno tutti gli appuntamenti della vita notturna.
Le altre città principali sono Keflavik, che sorge a circa 50 chilometri da Reykjavík ed ospita l'aeroporto internazionale e Akureyri.

Islanda: fenomeni geotermici. GeyserIl punto di forza e la maggiore attrattiva turistica islandese è rappresentata dai suoi paesaggi: vulcani, ghiacciai, geyser, cascate, laghi, piscine naturali geotermiche e fiordi sono elementi tipici che si alternano davanti agli occhi dei viaggiatori. I maggiori luoghi di interesse si trovano nel cosiddetto “Cerchio d’oro”, un’area che raccoglie le più belle espressioni della natura islandese. Una delle cascate più ammirate è quella di Gullfoss, che si caratterizza per la sua struttura a due livelli. A est, nella valle di Haukadalur, si trova invece la zona più ricca di geyser dell'intero paese, nella quale si possono ammirare il Geysir, il geyser più grande (non più in attività) e dal quale deriva il nome attribuito a questo fenomeno naturale e, a poca distanza, lo Strokkur, che a intervalli di circa tre minuti emette un getto di vapore che raggiunge i 20 metri. L'Islanda ospita poi numerosissime specie di volatili, tanto che una di queste, la pulcinella di mare, è uno dei simboli del paese.
A nord dell’isola si può possono poi visitare l’area di My'vatn, con un suggestivo lago dalle acque blu e il parco naturale di Jökulsárgljúfur.
Nel mese di giugno nella parte più settentrionale dell'isola, molto vicina al confine con il Circolo Polare Artico, si può ammirare il sole di mezzanotte, il fenomeno per il quale, in corrispondenza con il solstizio d'estate, il sole è sempre visibile all'orizzonte. Un altro fenomeno naturale molto interessante è quello dell'aurora boreale, visibile spesso sull'isola nei mesi di marzo e ottobre.

L'Islanda è inoltre meta privilegiata per gli appassionati di sport estremi, su tutti il trekking. Gli itinerari più interessanti per la pratica di questo sport si trovano nella regione della capitale, come nella zona di Reykjanesfólkvangur o di Landmannalaugar.


23/10/2011 09:00:00
Autore: N.R.

comments powered by Disqus