Port Antonio, tra il Mar dei Caraibi e le Blue Mountains

Situata nel distretto di Portland, a nord-est della Giamaica, Port Antonio ha conservato l’atmosfera autentica delle cittadine giamaicane, nonostante l’esplosione del turismo negli anni ’60 che la resero meta prediletta del jet set americano.

Percorrendo le strade di Port Antonio ci si imbatte in storici edifici georgiani di mattoni rossi e il chiassoso Musgrave Market. Sulla penisola di Titchfield, chiamata più semplicemente “la collina”, costituita dal tratto di terra che racchiude il vecchio porto, si trovano molti edifici in stile vittoriano, i ruderi di Fort George e alcuni cannoni, testimonianze della dominazione inglese. Si affaccia sul porto la Navy Island, piccola isola verdeggiante acquistata dall’attore americano Errol Flynn  negli anni ’50, location di famose feste scatenate, entrate nella leggenda di Port Antonio così come il loro organizzatore.

port antonioIl soggiorno a Port Antonio non pone particolari problemi grazie ad una vasta presenza di alberghi  e ristoranti economici, ad eccezione della zona più esclusiva ad est della cittadina. La costa ad est di Port Antonio, costituita da profonde baie e piccole insenature, è quella maggiormente apprezzata dai turisti che si recano in questa parte della Giamaica. Circondata dal verde e dalle montagne ricche di boschi, per la cui salvaguardia si è mobilitata la popolazione locale, la costa offre diverse spiagge, considerate le più belle della Giamaica.

Frenchman's Cove.10Situata a 7 km da Port Antonio, la baia di Frenchman’s Cove, privata ma accessibile anche ai turisti, dispone di una bella spiaggia di sabbia bianca che si affaccia sul mare cristallino, con il verde delle piante intorno che le fanno da cornice. A San San Beach è possibile praticare snorkeling e noleggiare il kayak. Immancabile la visita alla vicina Laguna Blu, famosa per l’omonimo film, ma anche per la bellezza delle sue acque profonde che cambiano colore nelle varie ore del giorno, dove è possibile tuffarsi o salire in barca, per un’escursione organizzata.

Boston Beach Surfer!Una spiaggia molto ampia e popolare è Winifred’s Beach, nota anche come Fairy Hill, di fronte a cui si estende una piccola barriera corallina che protegge la baia dalle onde ed è ideale per lo snorkeling. Boston Beach è più indicata per chi ama il surf, piuttosto che per la piccola spiaggia, oltre ad essere famosa per offrire un ottimo jerk, il tipico piatto giamaicano a base di carne di pollo e maiale.

Un altro paradiso per i surfisti è Long Bay, dove le onde si infrangono sulla riva spinte dal vento. La spiaggia è molto bella, di sabbia rosa, l’ideale per crogiolarsi al sole.

 


25/05/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus