Il roseto di Roma

 E’ maggio quasi inoltrato e non si può non parlare delle rose in fiore e del meraviglioso roseto di Roma posto sull’Aventino. Il roseto non è solo uno splendore della flora, ma anche una testimonianza storica sia dell’antica Roma, sia dell’ebraismo romano. Infatti durante la monarchia romana Anco Marzio (642-617 a.C), il figlio di Numa Pompilio, combatté vittorisamente contro i Latini, che i furono deportati a Roma nella Valle Murcia, tra Palatino e Aventino, dove in seguito sarà costruito il Circo Massimo. Ebbene gli appezzamenti di terra separati dalla via di valle Murcia nel declivo dell’Aventino verso il Circo Massimo è proprio il luogo del roseto di Roma. Ed ancora su quegli appezzamenti di terrrreno vi fu collocato dal 1645 il cimitero ebraico fino al 1934. http://curiosareconfantasia.blogspot.com/2011/05/lo-splendore-del-roseto-di-roma.html


04/06/2011 09:00:00
Autore: Cesare Albanesi

comments powered by Disqus