Il Golfo di Olbia: un grande porto immerso nel mare cristallino

Principale città della Gallura, situata nella parte nord-orientale della Sardegna, Olbia è una vivace città marittima dotata di aeroporto e un porto movimentato che la collega al resto dell’Italia e ad Arbatax, 200 km più a sud.

Adagiata in un’ampia conca dalla storia millenaria, testimoniata dalla ricca presenza di reperti archeologici sul territorio, tra i quali nuraghi, pozzi sacri e tombe di giganti, la città si affaccia sull’omonimo golfo dal grande interesse paesaggistico e turistico. Il Golfo di Olbia dispone, infatti, di belle spiagge sia nella parte settentrionale di Golfo Aranci che nella parte meridionale fino alla località balneare di Siniscola.

Raggiungibile in traghetto e situata lateralmente rispetto al porto di Olbia, l’isola di Tavolara è meta di molti visitatori nella stagione estiva per l’ambiente incontaminato, dove regnano incontrastate alcune specie di uccelli, tra cui il falco pellegrino.

L’aspetto dell’isola è contrassegnato da imponenti rocce calcaree ed una piccola pianura, dove sono state costruite le poche case presenti sull’isola sottoposta a vincolo urbanistico e compresa nell’area marina protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo. Alcune spiagge sono presenti nella parte pianeggiante sull’estremità occidentale pianeggiante di Spalmatore di Terra.

Sulla costa, a nord di Capo Coda Cavallo si estendono alcune spiagge, tra le quali la più grande e frequentata è Cala Coda Cavallo, dalle acque limpidissime. In direzione di Olbia ed intervallate dalle rocce si aprono altre spiagge, ad esempio Porto Taverna, Porto San Paolo e Porto Istana.

 

La parte più settentrionale del Golfo di Olbia è costituita da GolfoAranci, molto apprezzato  e frequentato per le acque cristalline e le spiagge caratterizzate per lo più da sabbia molto fine. Infatti, una serie di spiagge incantevoli si susseguono lungo tutta la costa di Golfo Aranci.

Superata la spiaggia di Cala Sabina circondata dai ginepri e con fondali molto bassi,  dove la sabbia si mischia a piccoli ciottoli e scogli,  si giunge alla spiaggia di Cala Greca. Di fronte al mare limpidissimo si estende la spiaggia, formata da sassi e scogli dalle sfumature rosate.

Circondata dalla vegetazione e immersa nella quiete si apre la sabbiosa Cala Girgolu che  si affaccia sul mare dalle tonalità verdi. Altre piccole spiagge sono situate a Punta Capo Ceraso, dove il mare è notoriamente ricco di sfumature che variano, a seconda dei tratti, da quelle più chiare al verde e al blu intenso.

 


23/06/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus