Le limpide acque salentine di Porto Cesareo

Posto sul tacco dello stivale d’Italia, il Salento è terra fra due mari, lo Ionio e l’Adriatico con coste a tratti ancora selvagge e spiagge incantevoli. Il tutto circondato dalla vegetazione mediterranea e borghi storici che conservano tesori artistici.

Provenendo da sud e superata Gallipoli, con il suggestivo nucleo antico che emerge dal mare in un fittissimo dedalo di vicoli e casette bianche, si giunge a Porto Cesareo. Costituito da una grande baia naturale sul Mar Ionio con scogli e isolotti raggiungibili a nuoto, Porto Cesareo ha mantenuto intatti alcuni scorci di paesaggio marino compresi nell’omonima Riserva Marina e l’adiacente Parco naturale di Porto Selvaggio.

Strette e lunghe strisce di sabbia fine a ridosso delle coste irregolari si susseguono sul confine della provincia di Lecce e Taranto, iniziando da Punta Prosciutto, conosciuta anche come la Palude del Conte. Soprannome che ha la sua origine dalla bonifica massiccia dei litorali salentini a partire dai primi anni del ‘900 fino agli anni’50 che trasformò numerose zone paludose in incantevoli spiagge.

Dalla spiaggia di Punta Prosciutto inizia la zona sabbiosa lunga circa 1 km e mezzo, dall’aspetto incontaminato e non molto frequentata. La sabbia è bianchissima e fine con dune alte circa 10 mt dove cresce la vegetazione mediterranea. Il mare, compreso nell’area protetta, ha fondali molto bassi ed è limpidissimo con sfumature turchesi, luogo ideale per tranquille nuotate.

Anche poco più a sud, a Torre Lapillo, si estendono spiagge di sabbia finissima di fronte al mare basso, ma più frequentate. Nei pressi del piccolo villaggio balneare Di Torre Lapillo, dove sorge un’antica torre di guardia del 16° secolo, il mare è sorprendentemente trasparente, turchese e molto basso, tanto che in alcuni punti riemerge la sabbia.

Alternata ad alcune rocce, arbusti e dune si estende la spiaggia di Torre Chianca, di sabbia bianchissima e soffice. Essendo in parte attrezzata, la spiaggia è molto frequentata nella stagione estiva.

Porto Cesareo, con la vicinissima e minuscola Isola dei Conigli posta proprio di fronte, è uno degli angoli più belli del Salento che continua a sorprendere per la cornice dei suoi paesaggi tra coste irregolari, grotte scavate dall’acqua, antiche torri costiere e borghi rurali.

 


05/07/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus