I giardini e le isole del Lago Maggiore

Fine del Lago Maggiore

Secondo lago più grande d’Italia, il Lago Maggiore si estende tra Lombardia, Piemonte e Svizzera. La costruzione della via del Sempione, in epoca napoleonica e della ferrovia verso la Svizzera hanno conferito al lago grande importanza economica e politica nel corso dei secoli, ma anche turistica per gli innumerevoli scorci paesaggistici che si possono ammirare, sia percorrendolo in battello oppure lungo le strade che lo fiancheggiano.

Il clima mite che favorisce la crescita della vegetazione mediterranea ha consentito la creazione di stupendi giardini, per i quali il Lago Maggiore è famoso. Alcune piccole isole punteggiano le acque del lago, rendendolo ancora più incantevole.

Lago Maggiore e Isole Borromee -069- Isola Bella

Le isole Borromee, quelle di Brissago e alcuni isolotti sono destinazioni note che non devono sfuggire al turista che si reca per la prima volta sul Lago Maggiore.

Tra le isole Borromee, chiamate così per essere proprietà dell’antica famiglia Borromeo fin dal 14° secolo, la più famosa, insieme all'Isola Madre, è l’Isola Bella nelle vicinanze di Stresa.

Su questa piccola isola sorge Palazzo Borromeo, dagli interni riccamente decorati e le grotte rivestite con i ciottoli del lago. Di grande impatto paesaggistico sono i giardini in stile barocco posti su terrazze da cui si può ammirare il tratto di lago sottostante del Golfo Borromeo e la cittadina di Stresa.

Più a nord, sempre sul lato piemontese e nei pressi di Cannero, sembrano galleggiare sull’acqua i Castelli, costituiti dalle rovine di alcune fortificazioni realizzate nel 12° e 13° secolo.

 


06/08/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus