Dalyan, sulla costa mediterranea della Turchia

View over Turtle Beach DalyanAccanto ad altre località turistiche turche che si affacciano sul Mediterraneo, Dalyan conserva caratteristiche proprie che la rendono una destinazione particolare. Sarà, forse, il fatto che la sua famosa spiaggia di Iztuzu è stata dichiarata area protetta a partire dalla fine degli anni ’90 per la sopravvivenza delle tartarughe Caretta-caretta.

Saranno le testimonianze storiche presenti sul suo territorio o l’insieme di questi aspetti. Fatto sta che Dalyan è stata più volte apprezzata a livello internazionale e attira un buon numero di turisti, facilitati a raggiungerla grazie al vicino aeroporto di Dalaman.

Situata sulla costa sud occidentale della Turchia, di fronte all’Isola di Rodi, si presta ad essere visitata soprattutto tra maggio e ottobre. Il periodo dell’anno che corrisponde anche alla schiusa delle uova, quando i piccoli delle tartarughe lasciano la spiaggia per dirigersi verso il mare aperto.

Dalyan Turtle Beach

Il luogo deputato a questo evento è, appunto, la spiaggia di Iztuzu che, nel periodo cruciale, viene però chiusa dalla sera fino al mattino presto affinchè il naturale passaggio dalle uova alle acque del mare avvenga indisturbato. Inoltre, i nidi che si trovano sotto la sabbia, sono contrassegnati da pali in legno per evitare che i bagnanti possano distruggerli.

La spiaggia resta comunque un luogo piuttosto frequentato dai visitatori nella stagione estiva e se si vuole trovarne una meno affollata e provvista di alcuni servizi essenziali ci si può dirigere a Bacardi Bay, come viene soprannominata  la spiaggia di Asi Bay. Raggiungerla in macchina è una mezza impresa, a causa della strada poco agevole e della distanza di alcuni km dall’abitato, ma il disagio verrà premiato dal mare stupendo e dall’assenza della folla. In alternativa, si può utilizzare la barca per arrivarci.

Sebbene sia un luogo di mare, Dalyan concentra molte delle sue attività intorno al fiume, accanto al quale sorge,  con  un gran via vai di imbarcazioni che la gente del posto sceglie come miglior mezzo di trasporto per spostarsi da un punto all’altro.

Vicino al fiume sorge anche il sito archeologico di Kaunos, antico centro mercantile. Nelle rocce a strapiombo, visibili dal fiume, sono scavate le tombe dei re di Licia, la cui popolazione pare provenisse da Creta. Quest’attrattiva è completata anche dai resti del teatro romano, la basilica bizantina e l’antica strada lastricata, testimonianze di un passato ancora in attesa di essere completamente svelato e portato alla luce.

Lac de Köycegiz

Numerose sono le escursioni che si possono effettuare nell’area intorno a Dalyan, soprattutto in barca ad esempio recandosi al lago di Köycegiz, meta ricercata per le  benefiche sorgenti termali.

La sera la piccola cittadina si anima per la presenza di alcuni ristoranti che propongono anche cucina occidentale e cinese, mentre una volta alla settimana non si può sfuggire all’occasione di fare un giro nel mercato locale che offre di tutto, dalle scarpe in cuoio  al tè e alle spezie.

 


17/09/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus