Paesaggi e sapori di Sicilia: le Madonie

Con cime che toccano quasi i 2.000 mt le Madonie confermano la varietà del paesaggio siciliano, spesso ricordato solo per il suo mare stupendo e le belle coste. Il massiccio che, a sua volta, offre una grande varietà di ambienti naturali, ricade nel territorio del Parco Regionale delle Madonie e comprende quindici comuni della provincia di Palermo.

Suddiviso in tre zone protette contraddistinte da un diverso livello di tutela ambientale, il parco offre numerose possibilità escursionistiche. Grazie ad una fitta rete di sentieri, alcuni dei quali si sviluppano lungo le antiche strade reali, è possibile conoscere per conto proprio o con una guida, a piedi o a dorso d’asino un territorio che svela aspetti inconsueti.

Il paesaggio, prima di tutto, cambia a seconda delle zone e può presentarsi ricco di  vegetazione oppure più arido, calcareo e aspro o coperto da campi coltivati in un susseguirsi di suggestive macchie di colore. In lontananza si può scorgere il mare con l’arcipelago delle Eolie, i Monti Nebrodi oppure l’Etna. Immensamente ricco è anche il patrimonio della flora e della fauna che comprende molte specie autoctone rarissime, come l’abete delle Madonie, sopravvissuto al periodo della glaciazione, di cui esistono solo 29 esemplari unici  in tutto il mondo, quelli presenti sulle Madonie e un rarissimo esemplare di cinghiale.

Sul territorio del parco è possibile anche vivere un’esperienza avventurosa tra i percorsi acrobatici e altre attività proposte dal Parco Avventura, aperto tutto l’anno. Una di queste esperienze risulterà probabilmente più inconsueta delle altre ed è quella che si può vivere nella stagione estiva, quando in apposite tende sospese a qualche metro da terra  è possibile dormire sugli alberi e, attraverso il tetto trasparente della tenda, addormentarsi guardando la volta celeste.

Anche l’aspetto gastronomico nasconde gusti e prodotti inaspettati, come la Manna delle Madonie, un liquido prodotto dai frassini che, a contatto con l’aria si solidifica ed acquista un caratteristico sapore zuccherato. In tema di dolci, immancabile la degustazione dello Sfoglio delle Madonie a base di pasta frolla, formaggio, cioccolato e cannella. Non possono mancare, poi, le gustose arance siciliane che nelle Madonie trovano la loro rappresentante d’eccellenza nell’arancia bionda che si coltiva sulle colline di Scillato. Una Sicilia, quella delle sue montagne, che si integra piacevolmente con quella dei litorali, forse meno conosciuta, ma altrettanto ricca di attrattive.

 


07/11/2011 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus