Pie de la Cuesta, una tranquilla spiaggia di Acapulco

Lo scrittore Gabriel Garcia Marquez fu ispirato da un breve tragitto di 10 km quando scrisse il suo capolavoro “Cent’anni di solitudine”. Di certo non è la collocazione remota e isolata la caratteristica che contraddistingue Acapulco, città da cui lo scrittore era partito per raggiungere Pie de la Cuesta.

Probabilmente, fu il contrasto tra la città da cui si allontanava e il piccolo villaggio verso il quale era diretto ad ispirarlo.

PIE DE LA CUESTASituata a pochi km dalla caotica, rumorosa e turbolenta Acapulco, Pie de la Cuesta è, al contrario, una tranquilla località raggiungibile in 30 o 60 minuti a seconda del traffico, in autobus o in taxi ad un prezzo che, come spesso accade in Messico, varia a seconda della capacità di contrattare sulla tariffa della corsa, soprattutto se non ci si avvale di un taxi collettivo.

A Pie de la Cuesta la vita procede a ritmi più tranquilli rispetto alla fagocitante Acapulco con le spiagge affollate, i night club e la vita mondana che iniziarono ad attrarre le star di Hollywood già negli anni ’50. Per chi cerca il semplice ozio o relax, non resta che recarsi alla spiaggia di Pie de la Cuesta, noleggiare una comoda sdraio o sedersi sotto a una “palapa”, il tipico riparo messicano con il tetto di paglia,  sorseggiando un drink e guardare l’oceano, aspettando l’ora in cui la spiaggia diviene famosa: il tramonto.

La spiaggia, infatti, ha la nomina di essere un vero e proprio belvedere sui tramonti più belli del Messico, anzi alcuni affermano, del mondo intero. Se proprio non si riesce a stare fermi in attesa del fatidico spettacolo naturale e non potendo nuotare, perchè solitamente le onde sono troppo alte, si possono sempre percorrere a cavallo i quasi 15 km della lunga spiaggia di sabbia chiara. Un’escursione in barca sulla laguna di acqua dolce e salata Coyuca, utilizzata anche per praticare sci nautico e situata sull’altro lato della spiaggia è un’altra piacevole occupazione per occupare parte della giornata. Quì cresce una lussureggiante vegetazione tropicale, costituita in gran parte da mangrovie ed è possibile visitare una piccola riserva naturale, dove vivono in semi libertà alcuni coccodrilli.

coyuca lagoon, Acapulco, car van drivers & tour guides8

Ritornando verso la spiaggia sono a disposizione diversi piccoli ristoranti per concedersi ottimi piatti a base di pesce. I prezzi dei ristoranti e degli alberghi, per lo più rustici, sono molto più abbordabili di quelli intorno alle spiagge di Acapulco e, inoltre, non si corre il rischio di essere continuamente assillati dai venditori ambulanti che frequentano numerosi il litorale della città. Arrivati al momento clou della giornata, per il quale la spiaggia di Pie de la Cuesta è famosa, non resta che godersi in santa pace lo spettacolo del sole che si tuffa nell’oceano Pacifico, mentre Acapulco, distante  solo 10 km, ma lontana  anni luce si appresta a vivere un’altra notte scatenata tra locali, musica e balli fino all’alba.

 Autore foto tramonto Erik Uribe - Wikipedia


07/02/2012 09:00:00
Autore: Luciana Cattaneo

comments powered by Disqus