Sciare ai piani di Bobbio a pochi chilometri da Milano

I Piani di Bobbio, località sciistiche situate in una conca rigogliosa tra le provincie di Lecco e Bergamo, in Lombardia, al centro di un cerchio circondate dalle montagne che comprendono il Pizzo dei Tre Signori, sono poco lontani da Milano e dall’aeroporto internazionale di Orio al Serio. Situati nella Valsassina, nel comune di Barzio a 850 metri d’altezza, con vista sulle Alpi Orobie e l’arco alpino occidentale, i Piani di Bobbio vantano le strutture più moderne in Lombardia e da quando le sue piste sono collegate con quelle di Valtorta, d’Erna e Artavaggio, situate sui versanti opposti, creano un unico comprensorio sciistico di nome Piani di Bobbio e Valtorta. I Piani di Bobbio, già meta di turismo fin dagli anni cinquanta, deve la sua popolarità alla presenza d’impianti di risalita tramite seggiovie, della cabinovia proveniente dal comune di Barzio, alla presenza di piste da discesa e agli itinerari fuori pista e a sentieri rinomati come le vie ferrate sul Gruppo dei Campelli. Negli anni novanta molti impianti furono sostituiti da seggiovie quadriposto ad agganciamento automatico come la Camosci. Gli impianti di risalita costruiti partendo dagli anni sessanta, che servono circa 30 chilometri di piste, sono la Seggiovia monoposto Orscellera (1961) che raggiunge le piste di Orscellera 1 e Orscellera Super; lo Skilift Capanno (1986), piste di Ceresola; la Cabinova Barzio-Bobbio (1993), piste di Baite di Nava; la Seggiovia quadriposto Fortino (1998), piste di Baite, Fortino e Skiweg Fortino. Nel 2005 costruiscono lo Skilift Ongania che arriva alle piste di Pesciola e Ongania; la Seggiova quadriposto Camosci (2007), piste di Camosci e Campelli; la Seggiovia quadriposto Ceresola-Bobbio (2010,pista di Nube Bianca, Tre Signori, Valtorta, Skiweg Chiavello-Piani di Bobbio, Cedrino e Variante Tre Signori; lo Skilift Chiesetta, pista Chiesetta e vari Tapis roulant come quello di Ceresola, Campo scuola 1 e Campo scuola 2. Durante l’anno il comprensorio attua l’innevamento programmato su 35 chilometri di pista, per permettere lo sci alpinismo agli sciatori principianti, pratica dove si utilizza pelle di foca sintetica sotto le solette degli sci per la salita e discesa. Per chi pratica lo sci di fondo sono presenti dei tracciati a diverse quote come la pista “Rododendro” (metri 1700) e il Centro Fondo “Tre Signori”, ai piedi della montagna omonima, entrambe di cinque chilometri, omologate per le gare nazionali e internazionali. Per chi ama le attività sportive all’insegna dello sport acrobatico sulla neve come lo snowboard, sono presenti i parchi Monkey Park e S...Cool Park, dove le esibizioni avvengono in totale sicurezza. Il Monkey Park, che occupa un'area di 1500 metri quadrati, è suddiviso in zone di differente difficoltà adatto per chi è già un esperto che per i principianti, mentre il S…Cool Park, un Easy-Park, allestito tra la seggiovia Camosci e Fortino, è ideale per i bambini che vogliono avvicinarsi al mondo dello sci e imparare il freestyle, Tricks, Jump e Rail sotto la guida di esperti maestri. Per i temerari è possibile praticare lo sci a tallone nudo, noto come Telemark, e per gli amanti di ottimo cibo montano, ci sono rifugi, hotel e varie strutture alberghiere dove è possibile il pernottamento come il rifugio Lecco.


05/03/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus