Montefabbri: uno dei borghi piu' belli d'Italia

Montefabbri giugno 2010Montefabbri è un piccolo centro poco distante dal comune di Colbordolo, di cui è frazione, in provincia di Pesaro-Urbino; annoverato tra i borghi più belli d'Italia, il centro Marchigiano vanta una storia ultra millenaria che affonda le proprie radici nel VII secolo e dal 1400 il suo impianto urbanistico è rimasto pressoché immutato: situato sulla collinetta che delimita le vallate del fiume Foglia e del torrente Apsa, Montefabbri è un “pugno” di viottoli che si intersecano con vicoli e piccole piagge, il tutto racchiuso da una possente cinta muraria risalente al XII secolo.

Cosa rende questo posto così speciale?
il borgo di montefabbriLa prima cosa che colpisce appena ci si addentra nel borgo è il suo aspetto caratteristico che oggi si potrebbe definire “d'altri tempi”. L'atmosfera surreale che permea il piccolo borgo marchigiano lo rendono un mondo a sé stante, fuori dal tempo, rimasto intrappolato nel lontano Medioevo: lo stretto arco d'entrata non permette il transito dei camion, non esistono l'inquinamento acustico e atmosferico ma solo il canto degli uccelli e la calma; non esiste la frenesia, il ritmo sostenuto e talvolta impossibile delle grandi ed affollate città; solo i meravigliosi paesaggi della natura ed il silenzio, nient'altro.
Un posto che evoca immagini fuori dalla realtà, un posto dove le giornate lavorative si allungano e si accorciano secondo i ritmi delle stagioni.
 
Perché visitare il borgo?
Montefabbri - 22 giugno 2010Montefabbri rappresenta sicuramente il luogo ideale per coloro che esausti dai ritmi intensi a cui la vita cittadina abitua cercano un po' di tranquillità e pace interiore immersi nella natura incontaminata e nella calma che essa è in grado di infondere.
E' anche la meta preferita per gli amanti della natura e per tutti coloro che intendono scoprire le bellezze artistiche di un mondo ormai scomparso; il borgo è racchiuso da una massiccia cinta muraria risalente al XII secolo ed appena sopra l'arco, principale punto di accesso al paese, spunta la meravigliosa “Madonna Lattante” in pietra arenaria del XVI secolo; caratteristica è anche la pieve di San Gaudenzio (patrono di Montefabbri, ndr) che custodisce gelosamente opere di inestimabile valore nonché le spoglie di Santa Marcellina. Gli amanti della cultura artistica potranno ammirare all'interno della chiesa romanica di San Giovanni la “Madonna col Bambino e i Santi”, composizione del 1605 del noto pittore Ridolfi.
 
Montefabbri merita una visita anche solo per le sue mura e per la sua urbanistica; infatti le case sono disposte tutte intorno alla pieve di San Gaudenzio, oggi come allora, e le abitazioni mantengono l'aspetto caratteristico di un borgo medioevale.
 
Come raggiungere il borgo?
Dalla città di Pesaro Montefabbri dista all'incirca 24 km. Per arrivare al luogo in questione si prende la Montelabatese, a Bottega si svolta per Cappone da cui si prosegue per Colbordolo, sotto il cui monte, ma dal versante opposto, c'è la collina con Montefabbri. Per raggiungere il borgo in alternativa si può prendere la Strada Provinciale 423 che collega Pesaro ad Urbino seguendo le indicazioni per Colbordolo e quindi per Montefabbri.
 

16/04/2012 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus