L'Eremo di Calomini

eremo di calominiImmagina sentieri che s’inerpicano e conducono fino alle maestose vette delle Alpi Apuane e degli Appennini, dove la natura calcarea del terreno ha prodotto labirinti di grotte insieme a corsi d'acqua sotterranei. Siamo in Garfagnana, terra selvaggia situata nella parte nord della Toscana, chiusa appunto tra le due catene di montagne, questa valle è davvero qualcosa da scoprire passo dopo passo.

Partendo da Lucca, a circa 27 chilometri ci imbattiamo in Vergemoli e a 3, passando per il paesetto di Gallicano, troviamo un luogo mistico e ricco di tradizione, l’Eremo di Calomini.

In questa zona 'vivono' ancora antiche usanze che cosentono di 'tuffarsi' nel passato Tra le rocce a strapiombo e le montagne, questo Santuario appare incastonato in una ripidissima rupe, incorniciato dal rumore delle cascate e di piccole fontane.

Appena vi si giunge si ha la sensazione di essere stati catapultati in un altro secolo.

Nel 1300 la Chiesa fu costruita e scavata nella montagna seguita dal Santuario, che venne custodito da monaci eremiti che qui vi dimorarono per parecchi secoli, oggi i Cappuccini di Lucca provvedono a conservare e curare il complesso. Per godersi pienamente la pace che permea questo posto, c’è la possibilità di pernottare nella foresteria facente parte del convento, composta da otto camere scavate nella roccia, inoltre c’è un ristorante, anch'esso addossato al monte. Nelle vicinanze, essendo zona ricca di fascino, non è assolutamente da dimenticare una visita alla Grotta del Vento che si trova all'interno del parco delle Alpi Apuane. Da maggio a settembre sono numerosi i fedeli che salgono all’Eremo in cerca di quiete creata anche dallo scorrere di ruscelli e cascate che contribuiscono a rendere l’atmosfera unica nel suo genere.

 


21/06/2013 09:00:00
Autore: F.B.

comments powered by Disqus