Petra e Indiana Jones

Hai sempre sognato di cavalcare con Indiana nella scena di "Indiana Jones e l'ultima crociata"? Ami la storia e andare alla scoperta di luoghi davvero indimenticabili? Ecco il tuo viaggio ideale: la Giordania. E' qui infatti che si trova la città nascosta di Petra, una delle nuove Sette Meraviglie del Mondo. Armatevi di scarpe comode, cappello, crema solare, acqua e una guida, visto che pochissimi siti di Petra sono indicati da cartelli o contrassegnati da didascalie. Visto che la città è davvero immensa dovete organizzare la visita cercando non tanto di vedere tutti i siti più importanti, quanto di ritagliarvi il tempo adeguato, lasciandovi del tempo per girovagare tra le tombe, sorseggiare un tè vicino al chiosco infondo alla valle. La biglietteria si trova nel centro visitatori di Wadi Musa. Qui potete trovare anche una guida ufficiale, che può aiutarvi a rendere più interessante la vostra visita. A Petra ci sono circa 800 siti classificiati, di cui 500 sono tombe.

Quelli più interessanti sono quelli più semplici da raggiungere. Il primo è ovviamente l'ingresso, Bab as-Siq, la Porta del Siq. Subito dopo si trovano tre monumenti, di cui non si conosce ancora l'antica funzione. Se avete solo mezza giornata potrete percorrere il Siq risalendo poi fino all'Altura del Sacrificio. Giungete fino al Wadi Farasa ed esplorate la Tomba del Giardino. Visitate poi le Tombe Reali. Non perdetevi il tramonto. La città si tasforma e diventa di mille colori. Se poi volete concedervi un pasto diverso dal solito provate con un buon pranzo all'aperto. Basta un picnic o un vero pasto in uno dei ristoranti all'interno della città. Se invece siete alla ricerca di un modo davvero unico per scoprire questa città, provate con il Petra by Night, per vedere com'è Petra alla luce delle stelle. Qeusto magico tour parte dal centro visitatori e dura circa due ore. Attraverserete il Siq nel più totale silenzio e arriverete al Tesoro, dove ascolterete musica beduina e assaporerete dell'ottimo tè alla menta. 


08/05/2012 09:00:00
Autore: Melania Guarda Ceccoli

comments powered by Disqus