Le isole Tuamotu della Polinesia

TikehauLa Polinesia è bella tutta, ma se è la tranquillità che cerchi, la natura e le tradizioni locali le isole che fanno parte dell’arcipelago Tuamotu sono quelle che fanno al caso tuo.

Non appena si raggiunge la location si ha subito l’idea d’essere precipitati in un sogno turchese e profumato di vacanza. La perla nera è la grande protagonista dell’arcipelago tutto, non tutti sanno infatti che l’attività maggiormente praticata in zona è appunto la coltura e la pesca di questa meraviglia della natura, incastonata nelle preziose barriere coralline che circondano le pittoresche isole Tuamotu.

Scoprirle in immersione è davvero facile e anche i meno esperti durante la propria vacanza potranno, seguiti da istruttori a cinque stelle, conquistare un bel brevetto e la sicurezza in mare. D’altronde ne vale proprio la pena, dato che i fondali dell’arcipelago sono tutti straordinari.

Il tempo che non si dedica al mare e ai suoi fondali suggestivi potrà essere impiegato per la scoperta dei tanti piccoli villaggi che si possono incontrare lungo le coste: i viaggiatori più avventurosi possono addirittura prenotare delle piccole abitazioni caratteristiche fronte mare per godere a pieno la vita sulle Tuamotu.

Per quanto l’arcipelago sia composto da numerose isole, le più belle e frequentate turisticamente sono due: Rangiroa e Tikenau.

Il nome della prima si collega direttamente con il fascino del suo cielo; Rangiroa in lingua locale significa appunto “cielo infinito” ed è proprio la sensazione che si prova non appena messo piede sull’isola, di un cielo fantastico che non ha fine. Cielo, oceano e laguna d’altronde sono colorate d’un celeste che non soffre paragoni.

Rangiroa è l’atollo più grande di tutta la Polinesia Francese, dotato di ben 240 isolotti tutti separati da piccoli e graziosi canali, gli hoa.

E’ raggiunta specialmente dagli amanti delle immersioni vista la sua ricca fauna sottomarina: si potranno ammirare più o meno da vicino squali grigi, pesci napoleone, mante, ma anche razze leopardo, e bellissimi barracuda, cernie e una seducente flora acquatica. Vi si potrà praticare del gratificante scuba diving e la pesca alla traina o d’altura. Il principale villaggio da visitare è Avatou, ma il consiglio è quello di non perdere l’occasione di conoscere Tiputa, un bel villaggio famoso per il suo santuario degli uccelli.

Ben merita la sua fama anche Tikenau circondata da un’infinità di isolotti con origine vulcanica. Casa di moltissime colonie di uccelli anche Tikenau offre fondali a cinque stelle e bei villaggi: primo fra tutti Tuherahera con il suo fornitissimo mercato del pesce. Maiaia è invece famoso per il suo artigianato. 


24/06/2012 09:00:00
Autore: Claudia Zedda

comments powered by Disqus