Bosnia-Erzegovina per una vacanza fuori dagli schemi...

La Bosnia-Erzegovina è un paese situato nell’Europa meridionale. Poco noto ai turisti, il Paese ha però tutte le caratteristiche necessarie per offrire un soggiorno indimenticabile. Con il suo fascino unico, derivante dalla mescolanza di diverse culture e civiltà è un paese cosmopolita.

Lì potrete scoprire insospettabili ricchezze, in particolare nella capitale.  È possibile visitare e scoprire le città storiche come Sarajevo e Mostar, visitare i musei e fare shopping.

In campagna si possono fare escursioni a piedi fra la natura rigogliosa e selvaggia. Si può anche andare a sciare, in particolare nelle vicinanze di Sarajevo.

La cucina bosniaca consiste principalmente in piatti a base di carne e in generale sono accompagnati da salsa. Inoltre, i dolci sono una grande parte della cucina bosniaca. Per il dessert, si può prendere la baklava (un dolce a strati ricchissimo di miele, frutta secca e crema, alternato a pasta sfoglia) o il tufahija (molto simile al nostro babà)

Il Bosanskakafa il caffè tradizionale è un must nel paese. Nel complesso, la cucina bosniaca riflette l'influenza della cucina Turca.

La storica città di Mostar, situata in una profonda valle del fiume Neretava, fu una città di frontiera Ottomana e dista circa cento di chilometri da Sarajevo.

Essa si caratterizza per le sue vecchie case in stile turco e per il  Ponte Vecchio, “Stari Most”, dal quale la città prende il nome. Nei conflitti che hanno afflitto la regione tra il 1992 e il 1995, la maggior parte del centro storico e il Ponte Vecchio del famoso architetto Sinan, sono state distrutte. Ma, con l'aiuto di un comitato scientifico internazionale istituito dall'UNESCO, la città vecchia e il ponte sono rinati dalle loro ceneri.

Un luogo da visitare per una vacanza fuori dagli schemi, per apprezzare e imparare una cultura diversa, ma anche per divertirsi e riposare.


03/01/2013 09:00:00
Autore: Nicolina Leone

comments powered by Disqus