Tirana, la capitale sul fiume

Tirana

Fondata nel 1614, Tirana è diventata capitale dell’Albania nel 1920, momento in cui la città ha conosciuto una netta espansione anche a livello economico e commerciale grazie alla nascita di numerose industrie e attività commerciali di rilievo.
 
Nei primi anni del XXI secolo, Tirana ha subito una vera e propria opera di restyling che ha conferito all’aspetto generale della città un sapore nuovo, soprattutto grazie all’abbattimento di molte strutture fatiscenti e all’espansione delle aree verdi.
 
Il legame con il passato regime comunista è ben visibile in quella che è la piazza principale della città, ovvero piazza Skanderbeg,  al cui centro si erge la statua dedicata al grande patriota albanese Gjergj Kastrioti Skënderbeu.
 
Sulla piazza si affacciano alcuni dei principali edifici della città, alcuni dei quali sedi di importanti musei e attrazioni di interesse storico, come la famosa Torre dell’Orologio, costruita nel 1821 e restaurata in seguito ai danni causati dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale.

 
Affacciata su piazza Skanderbeg e di fianco alla Torre dell’Orologio, possiamo ammirare la splendida Moschea di Et’hem Bey la cui edificazione risale al 1789.
Riccamente decorata, questa moschea ha un valore particolare anche da punto di vista storico-politico, dato che fu il primo edificio della città ad essere liberato dalla dittatura comunista.
 
L’Albania ha un’antica tradizione di ballerini e musicisti; questa passione è testimoniata a Tirana dalla presenza del Teatro Nazionale di Opera e Danza, ad oggi il più grande teatro di tutto lo Stato dove si esibiscono regolarmente artisti albanesi ed internazionali di altissimo valore.
 
Per godersi qualche ora di relax, niente di meglio di una passeggiata all’interno del Parku Combetar, il parco nazionale, un’area naturale con teatri all’aperto e vialetti immersi nel verde perfetti per dedicarsi ad una passeggiata rigenerante. 

Se volete immergervi appieno nella cultura locale, la cosa migliore è visitare il vivace Mercato Centrale, dove potrete acquistare e gustare specialità tipiche della cucina e della tradizione locale.


27/08/2013 09:00:00
Autore: Marianna Norillo

comments powered by Disqus