Isole Falkland, ed e' subito natura

Di Laura Tirloni - Le Isole Falkland costituiscono un arcipelago di circa 200 isole, perse nell'Oceano Atlantico sud-occidentale, al largo della costa argentina. Si trovano decisamente “fuori mano” rispetto alla maggior parte dei paesi industrializzati e proprio per la loro posizione appartata e “complicata”, rappresentano una meta turistica ancora poco battuta, oltre ad essere state oggetto di contesa tra Argentina e Regno Unito. Quest'ultimo, nel 1982 ne rivendicò l’appartenenza, con la tristemente nota guerra delle Falkland. L'arcipelago è formato dall'isola Falkland Occidentale (Gran Malvina), quella Orientale (Soledad) e da isole minori, quale l'isola dei leoni marini. Il territorio è montuoso, con aree costiere frastagliate, pianeggianti e, a tratti, paludose.

Falkland Island

Si tratta di isole selvagge e incontaminate, dove è possibile godersi la pace di un luogo in cui la globalizzazione non sembra essere giunta e dove ci si può dedicare alla scoperta di questo magico arcipelago quasi in solitaria. Meglio programmare una visita da ottobre a marzo, non solo per il clima più favorevole, ma anche per la possibilità di ammirare i mammiferi e gli uccelli migratori di ritorno sulle coste dell’arcipelago, che deliziano con spettacoli naturali di impareggiabile bellezza. Tra i principali luoghi per ammirare la fauna locale troviamo la Volunteer Beach, sulla East Falkland. Qui si può osservare la più numerosa colonia di pinguini reali dell'arcipelago. Verso Volunteer Point, è invece possibile avvistare una colonia di otarie orsine in mare aperto, mentre le coste della Volunteer Lagoon ospitano buffi elefanti marini. L'isola in miniatura di Sea Lion, al largo di East Falkland, rappresenta a tutti gli effetti un paradiso per gli amanti degli animali. Qui si possono infatti ammirare elefanti e leoni marini che giacciono comodamente stesi sulle spiagge, cinque specie di pinguini, cormorani, procellarie giganti e il magnifico falco Johnny Rook. Tra le isole minori, Pebble Island è da non perdere per i suoi panorami mozzafiato che includono verdeggianti pianure, alte vette e colonie di pinguini e leoni marini, il tutto contornato dal profondo blu dell’oceano. Una visita meritano anche Saunders Island e Carcass Island, mentre nell’arcipelago delle South Sandwich Islands è possibile ammirare un'immensa colonia di diversi milioni di pinguini, tra le più estese al mondo, oltre a magnifici panorami ghiacciati.

Per quanto riguarda le città, si parte dalla visita alla capitale, la pittoresca nonché minuscola Port Stanley, con le sue casette colorate vista oceano, i numerosi orticelli, e il tipico profumo di torba che permea l’aria. Il principale monumento è rappresentato dalla Government House, la residenza dei governatori dell’arcipelago. In città è possibile visitare la variopinta Christ Church Cathedral costruita nel 1933 e a Stanley, il Falkland Islands Museum, che illustra la storia delle isole. Un’altra cittadina da non perdere è la caratteristica Port Louis, fondata dai francesi, rappresenta l’insediamento più antico delle Isole Falkland.

Stanley, Falkland Islands

Gli amanti della natura, del silenzio, delle terre estreme e incontaminate troveranno nelle Falkland la loro meta ideale. Queste sono isole generose. Regalano bellezza, emozioni, ricordi e tanta nostalgia.

 

 


21/09/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus