Terranova, l'isola canadese tutta da scoprire

Di Laura Tirloni - Terranova, (Newfoundland per gli inglesi) è un'isola posta a nord-est del Canada, nell'Oceano Atlantico. I vichinghi, e come loro molti altri esploratori, una volta attraversato l'Atlantico, si imbatterono in questa grande terra situata all'estremo est del Golfo di St. Lawrence e furono catturati dallo scenario selvaggio e dalla magica atmosfera che si presentò ai loro occhi. L'isola appare frastagliata e, in alcuni tratti, di difficile accesso, ma i sempre più numerosi visitatori che la scelgono come meta di viaggio rimangono folgorati dalla sua natura incontaminata e dai paesaggi unici. Sul territorio si trova il "Gros Morne" National Park, dichiarato sito UNESCO; rappresenta un'area isolata che offre un meraviglioso altopiano e suggestive formazioni rocciose. Dato il clima, abeti e vegetazione artica abbondano, e il parco ospita molti caribù, orsi neri, linci, castori e lepri americane. Da qui è possibile partire per una crociera verso lo splendido Western Brook Ponfd Fjord.

Terranova è parte integrante della colonizzazione europea delle Americhe, essendo stata un'ex colonia britannica entrata a far parte del Canada nel 1949. Rappresenta senza dubbio una meta allettante per gli splendidi paesaggi incontaminati che offre e tutto sommato è ancora fuori dalle grandi rotte turistiche, il che gioca decisamente a suo vantaggio. Bisogna anche dire che le temperature invernali “piuttosto” rigide l'hanno per certi versi protetta, isolandola dallo sviluppo industriale del resto del continente. La principale risorsa dell'isola è ancora oggi costituita dai prodotti ittici ed il mare rappresenta il suo principale mezzo di sostentamento e di contatto con il mondo esterno. Non a caso, la maggior parte degli isolani vive lungo la costa, per lo più distribuiti nei due grandi centri cittadini di Corner Brook, ad ovest e della capitale St.John's, ad est.

canada newfoundland

L'entroterra è invece scarsamente popolato e dominato da splendide foreste di conifere. La principale attrattiva dell'isola è costituita dalla rigogliosa vegetazione nord-atlantica e dalle sue coste, frastagliate e rocciose. Visitando questi luoghi sembra di essere catapultati nell'ultima era glaciale, ed in estate, a pochi chilometri dalla costa, può capitare di veder transitare gli iceberg trascinati dalla corrente del Labrador. Prendendo la strada verso il pittoresco villaggio Twilingate, conosciuto come la “capitale degli iceberg”, è infatti possibile ammirarli in parata, il che lascia letteralmente senza fiato.

Berg Water - Icebergs, Cottrells Cove, Terranova, Canadá (1)

Il clima è generalmente rigido anche durante l'estate e ciò conferisce un aspetto duro e selvaggio a questa terra, che rimane una meta ideale per gli appassionati di trekking, di bird-watching e di whale-watching (ebbene sì, si possono avvistare le balene) e per tutti coloro che amano immergersi nella natura più selvaggia ed incontaminata. Terranova è un'isola a parte, un po' “fuori dal mondo” e questo si rintraccia anche nella stessa popolazione che si distingue per linguaggio e costumi dai propri connazionali che vivono nel continente americano. I giovani tendono per lo più a cercare lavoro negli Stati Uniti o in Canada mentre quelli che restano mostrano una certa attenzione a preservare usanze e tradizioni di quest'isola, di cui è così facile innamorarsi. Provare per credere.


 


 


25/09/2013 09:00:00
Autore: Laura Tirloni

comments powered by Disqus